Xbox One

Xbox, i ricavi hardware sono diminuiti del 34% per Microsoft

Il termine dell’attuale generazione di console è alle porte. Come annunciato, le nuove console si affacceranno sul mercato a dicembre 2020 e il count-down, è già praticamente partito. La divisione Xbox di Microsoft se ne sta rendendo conto, i ricavi dell’hardware Xbox sono infatti diminuiti del 34% su base annua, mentre le entrare relative a contenuti e servizi sono rimaste invariate.

Nel primo trimestre 2020 i ricavi legati al settore dei videogiochi sono scesi del 7% su base annua, attestandosi a 2,5 miliardi di dollari, in calo di 196 milioni rispetto ai 2,7 miliardi registrati nel Q1 del 2019.

Sul fronte dei software e servizi invece, come precedentemente detto, i dati sono rimasti per lo più stabili. Minecraft ha fatto registrare risultati positivi nel trimestre, così come Gears 5 e Xbox Game Pass. Microsoft afferma inoltre che un contributo importante è stato fornito da un titolo third party non specificato.

Xbox One

La flessione dell’hardware non è una sorpresa. Siamo al termine della generazione, era previsto“, ha commentato Daniel Ahmad, analista di Niko Partners, su Twitter. “Le entrate dei servizi sono stabili se si considera che le vendite dei giochi digitali e le sottoscrizioni al Live e al Game Pass sono effettivamente aumentate rispetto alle minori entrate derivate da Fortnite e dagli altri titoli con acquisti in-app“.

A dispetto di ciò, il segmento More Personal Computing, che include i settori Xbox e Gaming oltre a Windows, cloud e i ricavi provenienti da Bing e Surface, ha registrato 11,1 miliardi di ricavi nel trimestre, rispetto ai 10.8 miliardi dello scorso anno.

Secondo voi è normale questo calo nelle vendite? Sono dovute alla nuova generazione di console in arrivo?

Non avete ancora una console da gioco e vuoi iniziare subito a catapultarvi nel mondo Microsoft? Acquista ora la tua Xbox One!