Tom's Hardware Italia
Spazio e Scienze

Alla NASA c’è odore di Titano

Gli scienziati NASA hanno comunicato di essere riusciti a riprodurre il mix degli elementi che compongono l'atmosfera di Titano.

La NASA ha ricreato in laboratorio la composizione dell'atmosfera su Titano, la luna più grande di Saturno, riuscendo anche a classificare un materiale precedentemente non identificato, che era stato rilevato dallo strumento Composite Infrared Spectrometer di della sonda Cassini-Huygens.

Per riuscire nell'esperimento gli scienziati dell'agenzia spaziale statunitense hanno combinato diversi gas in una camera di sperimentazione in cui sono state replicate le condizioni di Saturno e li hanno fatti reagire in maniera che potessero produrre gli stessi materiali presenti nell'atmosfera della luna.

Titano

Prima dell'esperimento era già noto che nell'atmosfera di Titano i due gas più abbondanti sono l'azoto e il metano, ma non si conoscevano altri materiali né in quale proporzione erano presenti. Sta di fatto che in tutte le prove condotte in precedenza non era stato possibile riprodurre una firma spettrale che corrispondesse a quella trasmessa da Cassini.

Quando i ricercatori non hanno aggiunto un terzo gas, il benzene, la miscela ha iniziato a prendere forma. Gli scienziati poi hanno aggiunto altri gas che spesso sono presenti insieme a quest'ultimo: idrocarburi aromatici.

Così facendo le caratteristiche spettrali hanno coinciso con quelle rilevate dalla sonda Cassini. Anche se il mix di elementi non è ancora perfetto, adesso abbiamo una visione più chiara ma anche un altro elemento: l'odore dato appunto dagli idrocarburi. Nessuno alla NASA ha effettivamente descritto l'odore che si è ottenuto, ma evidentemente aspirare un cocktail chimico come quello non è salutare.