Spazio e Scienze

Amazon Alexa ora è in grado di esprimere anche emozioni tramite la voce

Alexa ha imparato a esprimere le emozioni, almeno negli Stati Uniti. Amazon ha infatti annunciato di aver implementato nella sua tecnologia neurale di sintesi vocale la capacità di modulare il tono della voce per renderla più espressiva. In pratica ora Alexa potrà esprimere gioia quando ci comunicherà qualcosa che potrebbe farci piacere, mentre mostrerà disappunto o tristezza quando ci dirà che la nostra squadra del cuore ha perso, o che nel week end pioverà a dirotto.

Questo secondo Amazon dovrebbe aiutare a rendere l’interazione col suo assistente digitale più piacevole, ricercandola quindi maggiormente. A quanto pare infatti da una ricerca interna il gradimento degli utenti verso l’interazione con Alexa sarebbe aumentato del 30% grazie solo a questa abilità, segno che in media le persone trovano più coinvolgente una comunicazione empatica rispetto a una in cui l’interlocutore mantenga un tono di voce più piatto e robotico.

Da quanto si apprende, ‎Alexa dovrebbe saper esprimere eccitazione o delusione in tre diverse intensità, tra cui gli sviluppatori potranno scegliere per soddisfare le loro specifiche esigenze. Inoltre, Amazon ha anche annunciato di aver dato ad Alexa la possibilità di adottare uno stile espositivo adatto a notizie e contenuti musicali. In pratica ora l’assistente digitale potrà cambiare la propria intonazione e altri aspetti del suo discorso, enunciando le notizie come farebbe ad esempio un giornalista televisivo al telegiornale o una VJ che stia parlando di musica.

Al momento tutte queste novità sono riservate esclusivamente aglio Stati Uniti (e all’Australia per quanto riguarda le notizie), ma come sappiamo, se una soluzione si rivela vincente, è solo questione di tempo prima che venga estesa a tutti gli altri mercati.

Amazon Echo Dot è la soluzione più economica per chi voglia avvicinarsi al mondo degli smart speaker senza investire cifre ingenti. Ora inoltre si trova in offerta ad appena 19,99 euro.