Sicurezza

Anche la suite di sicurezza di Sophos sbarca su Google Play

Non è una novità che Android, essendo il sistema operativo mobile più diffuso al mondo, sia anche quello con più problemi di sicurezza. Infatti, malware e SMiShing (SMS phishing) sono all’ordine del giorno, spesso celati in applicazioni che tutto sembrano fuorché pericolose. Non a caso solo qualche settimana fa Google aveva fatto una grandiosa pulizia di molte app che appunto contenevano malware e affini, ma le minacce non sono certo state debellate. A prescindere che mai, quando si riceve  un messaggio di spam, si dovrebbe cliccare i link che contiene o peggio rispondere al messaggio stesso, secondo la Federal Trade Commission’s Bureau of Consumer Protection, circa il 60% degli utenti di dispositivi mobili ha ricevuto almeno un messaggio di spam nell’anno passato e circa il 15% di essi ha aperto i link contenuti nei messaggi, quindi il rischio di contagio è molto alto. 

Le suite di sicurezza per smartphone e tablet sono utili anche a chi è uno smanettone, ma sono indispensabili per chi invece di informatica mastica poco.

 

Tra le innumerevoli app destinate a proteggere i dispositivi Android, arriva anche la proposta di Shopos. Infatti collegandosi a Google Play è disponibile, gratuitamente, la nuova versione Sophos Mobile Security, che per la prima volta è anche in lingua italiana. Tra le caratteristiche di sicurezza messe in campo troviamo quelle più in voga e ovviamente le più utili. Spicca senza dubbio un potente filtro Anti Spam che consente di bloccare le chiamate in arrivo da numero scelti dall’utente, o anche quelle chiamate che vengono effettuate con il numero “nascosto”. Oltre a queste possono venire bloccate email con un mittente specifico. Ogni chiamata o messaggio viene esaminato dalle funzionalità di Spam Protection offerte dell’applicazione, mentre le regole del filtro vengono applicate successivamente. Ciononostante le chiamate e i messaggi che vengono bloccati sono inseriti un cartelle chiamata “Quarantena”, dalla quale possono essere ripristinati se per caso uno di questi era importante ed è stato per errore bloccato. “Gli utenti hanno fiducia nei loro dispositivi, ma la sicurezza ha bisogno di vigilanza”, dichiara Chris Hazelton, Research Director, Mobile & Wireless per 451 Research. “Sono finiti i giorni in cui gli hacker diffondevano il malware semplicemente tramite gli app store. In questi giorni i consumatori vedono crescere lo spam e gli URL malevoli nei messaggi di testo inviati direttamente ai loro telefoni. Questa crescita rende sempre più importanti le offerte di mobile security che filtrano i messaggi indesiderati, specialmente poiché gli smartphone stanno diventando il dispositivo mobile più utilizzato”. “Anche nel caso vengano presi provvedimenti legali per gli spammer, lo spam SMS e lo SMiShing continuano a crescere rapidamente poiché ci sono miliardi di utenti di telefonia mobile che fanno ricorso ai messaggi di testo”, spiega Thomas Lippert, product management, Sophos. “Più spam significa più seccature e rischi per gli utenti, poiché molte persone si fidano dei messaggi che arrivano direttamente sui loro telefoni e non riflettono sui link che aprono. L’ultima versione di Sophos Mobile Security consente agli utenti di prevenire con facilità gli attacchi di SMiShing”.