Tom's Hardware Italia
Realtà virtuale

Con Oculus Quest la realtà virtuale vi convincerà?

Si chiama Oculus Quest il nuovo visore VR di Facebook. Presentato ieri alla conferenza Oculus Connect 5, si aggiunge all'Oculus Go e all'Oculus Rift e si mostra come una sorta di via di mezzo tra i due. Arriverà in primavera e costerà 399 dollari, lo stesso di Oculus Rift; quindi il prezzo italiano potrebbe essere […]

Si chiama Oculus Quest il nuovo visore VR di Facebook. Presentato ieri alla conferenza Oculus Connect 5, si aggiunge all'Oculus Go e all'Oculus Rift e si mostra come una sorta di via di mezzo tra i due. Arriverà in primavera e costerà 399 dollari, lo stesso di Oculus Rift; quindi il prezzo italiano potrebbe essere similmente 449 euro.

Se il prezzo è quello del Rift, il concetto è invece quello di Oculus Go, vale a dire un visore standalone che include in sé l'hardware di elaborazione e la batteria. Possiamo supporre che il prezzo maggiore si traduca in hardware più potente e soprattutto in una maggiora autonomia – aspetto che avevamo trovato carente durante il test su Oculus Go.

Abbiamo in effetti quattro videocamere posizionate agli angoli del visore per mappare l'ambiente circostante, la cui funziona è rilevare gli ostacoli ed evitare spiacevoli incidenti. Più che un vezzo una necessità, dato che Oculus Quest permette sei gradi di libertà (6DoF, six degress of freedon): tanti quanti Oculus Rift, mentre Oculus Go si ferma a tre.

Lo schermo all'interno invece è più o meno quello di Oculus Go, con una risoluzione pari a 1600×1400 pixel. Anche il sistema audio integrato è simile a quello del Go, ma è possibile collegare cuffie diverse tramite la presa jack. I controller Touch Motion invece sono stati rivisti, e i nuovi sensori sono uno degli elementi che rendono Oculus Quest superiore rispetto a Oculus Go. Inoltre le videocamere sul visore servono anche per monitorare la posizione dei controller e aumentare la precisione.

Facebook ha fatto sapere che insieme a Oculus Quest arriveranno anche 50 giochi, che dovrebbero andare a rimpolpare il catalogo Oculus esistente. Al momento si trovano giochi relativamente semplici, niente di comparabile a ciò che abbiamo su PC e console, ma si tratta senz'altro di esperienze (questo il termine usato dalla stessa Oculus) interessanti almeno da provare.


Tom's Consiglia

Per provare la realtà virtuale senza spendere troppo si può cominciare con un Google Cardboard a meno di dieci euro!

A proposito di software, con Oculus Quest Facebook propone anche una versione aggiornata di Oculus OS, una versione modificata di Android e cucita addosso a questo specifico dispositivo. Nonostante gli aggiornamenti Facebook ha assicurato che i software sono e resteranno compatibili a lungo; vale a dire che per usare i futuri software non sarà obbligatorio comprare nuovo hardware. Speriamo che sia vero.

In arrivo anche una novità chiamata Hybrid Apps, un sistema che permette di lavorare a modelli 2D e 3D contemporaneamente dentro l'ambiente virtuale. Un nuovo strumento che dovrebbe rendere un po' più facile lo sviluppo di applicazioni VR. E un maggior numero di applicazioni, di riflesso, potrebbe spingere più persone a comprarsi uno di questi oggetti – ancora relativamente poco diffusi. Arriva anche una nuova applicazione per smartphone, da usare per esplorare le app disponibili e installarle direttamente sul visore in maniera remota. E una versione di Youtube dedicata a questi dispositivi.

Tutte le novità in ogni caso non vedranno la luce se non nei prossimi mesi, quindi dovremo attendere ancora prima di poterle provare e valutare concretamente per ciò che sono realmente.