10 0 8 Panasonic Lumix DC-GX9
Tom's Hardware Italia
Fotografia

Conclusioni


Panasonic Lumix DC-GX9
Sensore
Live MOS Micro 4/3
Risoluzione
20,3 Mpixel
Autofocus
49 punti
Processore d'immagine
Venus Engine
Innesto obiettivo
M
Pagina 7: Conclusioni
La Pansonic Lumix DMC-GX9 è una mirrorless di fascia media che offre molto in relazione al prezzo. Le prestazioni di cui è capace, e soprattutto la qualità dell’immagine in grado di restituire in abbinata ad obiettivi Panasonic dal costo anche accessibile, la fanno assomigliare ad un modello di fascia top come la DC-GH5. La differenza […]

La Pansonic Lumix DMC-GX9 è una mirrorless di fascia media che offre molto in relazione al prezzo. Le prestazioni di cui è capace, e soprattutto la qualità dell’immagine in grado di restituire in abbinata ad obiettivi Panasonic dal costo anche accessibile, la fanno assomigliare ad un modello di fascia top come la DC-GH5. La differenza in termini di percezione del dettaglio rispetto alla pur ottima GX8 sono evidenti, segno che Panasonic ha fatto da questo punto di vista un ottimo lavoro.

Versatile, potente, personalizzabile, è al contempo abbastanza semplice da usare, perlomeno se ci si affida agli efficaci programmi totalmente automatici come iA e iA+ (Auto Intelligente), che normalmente non falliscono e lasciano al fotografo il compito di concentrarsi solo sulla composizione. Chi invece predilige il controllo totalmente manuale o semi-automatico, avrà comunque pane per i suoi denti, dato che la macchina offre la versatilità necessaria per operare in tal modo.

Venduta senza obiettivo o in kit con gli zoom Panasonic 14-140, 12-32, 12-60 o 12-32 + 35-100 mm, ha nei suoi punti di forza il nuovo sensore Live MOS Micro 4/3 da 20 Mpixel senza filtro passa-basso, il sempre efficace autofocus DFD, lo stabilizzatore Dual I.S., Video e Foto 4K con relative funzioni connesse e un monitor inclinabile touch da 1,24 Mpixel. Meno convincente, invece, il mirino LCD orientabile e davvero ridotta la durata della batteria.

Il prezzo di listino per il solo corpo è di 799,99 Euro e di 999,99 Euro con lo zoom 12-60, solo 200 Euro in più. Una cifra più che adeguata ai contenuti tecnici offerti dalla macchina e dal suo obiettivo.

 

Panasonic Lumix DC-GX9

La GX9, pur essendo una mirrorless di fascia media, adotta tutte le più recenti tecnologie messe in campo da Panasonic: sensore da 20 Mpixel Micro 4/3 senza OLPF, doppia stabilizzazione (Dual I.S.), Venus Engine, Video e Photo 4K, Post Focus, Focus Stacking, Sequence Composition e molto altro in un corpo macchina stile range finder abbastanza compatto e discreto.

8
8

Verdetto

La GX9 offre un rapporto qualità/prezzo particolarmente vantaggioso, soprattutto se acquistata in uno dei diversi kit proposti dal costruttore. Si presta egregiamente a generi fotografici quali la street photography, la fotografia paesaggistica e in famiglia: ritratti, lifestyle, situazioni di vita quotidiana sono il suo forte. Ottima da portare anche in viaggio, magari con una coppia di zoom per soddisfare la maggior parte delle esigenze di scatto.

Pro

L'ottima qualità delle immagini, grazie all’elaborazione intelligente dei dettagli senza artefatti digitali visibili e al controllo tridimensionale del colore, insieme al monitor touch e al mirino elettronico angolabili, rende questa versatile fotocamera un efficace strumento per esprimere la propria creatività. L’autofocus DFD e una sezione video di prestazioni adeguate si riconfermano i punti di forza degli ultimi modelli Panasonic.

Contro

Il mirino elettronico basato su un display LCD sequenziale non offre le stesse prestazioni di uno OLED e risulta un po’ affaticante nell’uso prolungato. L’ergonomia migliorabile (per alcuni aspetti), il corpo non tropicalizzato, la mancanza dell’ingresso microfonico, un flash di potenza modesta sono ulteriori lati deboli.