Tom's Hardware Italia
Streaming e Web Service

Dazn ha migliorato l’app e ridotto del 60% il tempo del re-buffering

Dazn chiude la prima stagione di Calcio positivamente ma il gap infrastrutturale dell'Italia è un freno alla crescita.

Dazn, la nota piattaforma live streaming e on-demand specializzata in eventi sportivi, sta collaborando con il Governo per favorire il miglioramento delle infrastrutture broadband. Veronica Diquattro, responsabile di Dazn per l’Italia e la Spagna, oggi ha espresso soddisfazione per questa prima stagione.

Sicuramente se non ci fosse il gap infrastrutturale dell’Italia rispetto ad altri Paesi europei, la crescita sarebbe stata più veloce”, ha dichiarato la manager. “Abbiamo lavorato molto sulla nostra app, abbiamo ridotto del 60% il tempo del re-buffering e stiamo continuando a migliorare il nostro servizio”.

Da agosto 2018 a oggi sono stati distribuiti 81 milioni di ore di contenuti di cui il 91% in diretta, pari a più di 9.200 anni di streaming. “Nel corso dell’ultimo mese oltre il 63% delle ore sono state viste in streaming attraverso Smart TV, Set-Top Box o console”, sottolinea la nota ufficiale di Dazn. “Il 22% proviene da dispositivi mobile (smartphone e tablet), mentre il 15% da browser web. Una fotografia molto diversa rispetto al debutto della piattaforma, lo scorso agosto, quando solo il 38% delle ore viste arrivava dalla TV”.

In termini di eventi, sono stati oltre 2.600 quelli in diretta trasmessi dal lancio ad oggi, pari a oltre 260 al mese, una media di quasi 9 eventi live al giorno, frutto di un portfolio multi-sport di riferimento. Tra gli sport più visti in diretta, in termini di ore, ha dominato il calcio davanti a football americano, rugby e pallavolo.

La classifica dei campionati più visti vede anche qui una forte presenza del calcio, con Serie A TIM, Serie BKT e Liga sul podio. Si inseriscono in questa graduatoria NFL e UFC, competizioni in grande crescita e molto apprezzate dai giovani.

“Gli eventi più visti sulla piattaforma, in termini di ore, coincidono con tre partite della Serie A TIM disputatisi da dicembre in poi. Al primo posto il big match della 34^ giornata di Serie A TIM (27 aprile 2019), Inter – Juventus, seguito da Juventus – Roma (17^ giornata, 22 dicembre 2018) e Milan – Napoli (21^ giornata, 26 gennaio 2019)”, prosegue la nota.

Il team di Dazn nel tempo ha raggiunto le 100 unità, con un ufficio in San Babila e uno studio di produzione a Cologno Monzese. E dopo lo sbarco in Italia, c’è stata la Spagna e recentemente anche il Brasile. La prospettiva è di raggiungere quota 20 paesi entro il 2020.

Dopo il lancio in Italia, c’è stata la Spagna e di recente abbiamo iniziato anche in Brasile. L’obiettivo è quello di continuare questa corsa e di arrivare entro il 2020 ad essere presenti in 20 Paesi”, ha concluso.

“L’accordo commerciale con Sky per vedere le partite di Calcio proseguirà anche per i prossimi due anni. Da quello che ci risulta non ci saranno cambiamenti”, ha concluso Veronica Diquattro.