Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Tecnologia

Esami di maturità, l’Algeria oscura Internet contro i brogli

L'Algeria ha deciso di bloccare Internet in tutto il paese per qualche ora al giorno, dal 20 al 25 giugno, per evitare fughe di notizie sulle tracce degli esami di stato per la maturità e impedire ai 709.448 studenti impegnati nelle prove scritte di ricevere aiuto dall'esterno. Una misura drastica, adottata per evitare il ripetersi dello scandalo del 2016, quando gli esami per il Baccalauréat (informalmente Bac) furono inficiati da una scopiazzatura di massa.

Il governo algerino ha diffuso il programma del blackout. Mercoledì 20 giugno: dalle 08:30 alle 09:30, dalle 11:30 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 16:00. Giovedì 21 giugno: dalle 08:30 alle 09:30 e dalle 15:00 alle 16:00. Sabato 23 giugno: dalle 08:30 alle 09:30 e dalle 15:00 alle 16:00. Domenica 24 giugno: dalle 08:30 alle 09:30 e dalle 15:00 alle 16:00. Lunedì 25 giugno: dalle 08:30 alle 09:30 e dalle 15:00 alle 16:00. L'oscuramento della rete riguarda sia i clienti residenziali che gli operatori di telecomunicazioni, ad eccezione degli operatori economici con collegamenti dedicati su reti intranet.

Algeria senza Internet per gli esami di maturità
Senza rete? Si torna al passato

La ministra dell'istruzione, Nouria Benghabrit-Remaoun, ha dichiarato di aver agito così pesantemente per garantire equità a tutti i ragazzi impegnati negli esami. "Dobbiamo fare tutto questo – ha detto la ministra – per garantire credibilità. Si tratta davvero di parità di opportunità e giustizia per tutti gli studenti".

Nouria Benghabrit
Nouria Benghabrit-Remaoun, ministra dell'istruzione algerina

Nelle 2108 scuole algerine in cui si svolgono gli esami di maturità sono stati installati sistemi di videosorveglianza e jammer per disturbare le telecomunicazioni, il cui numero e posizione rimangono confidenziali. È stato anche proibito l'uso di telefoni cellulari e tablet a studenti, insegnanti e personale amministrativo. Per garantire la sicurezza degli esami sono stati impegnati 18.000 agenti di polizia, fa sapere il quotidiano algerino in lingua francese Tout sur l'Algérie.

L'oscuramento della rete durante gli esami di maturità non è una novità assoluta. L'anno scorso è successa la stessa cosa in Etiopia.