Fotografia

Fotocamere nei manichini italiani, per analizzarti meglio

 

Diverse catene di negozi di abbigliamento hanno iniziato a inserire nelle proprie vetrine i manichini EyeSee dell'italiana Almax. Sono dotati di fotocamere nascoste, riprendono i potenziali clienti che li stanno guardando e inviano queste immagini a un software per il riconoscimento facciale, il quale serve a valutare le caratteristiche fondamentali – principalmente sesso ed età – dei potenziali clienti.

Il sistema è stato sviluppato insieme a Kee Square, una società spinoff del Politecnico di Milano. Come spiega la stessa Almax sul suo sito, all'interno della pupilla di un occhio del manichino c'è una macchina fotografica collegata a un software di riconoscimento del volto, in grado di raccogliere dati statistici della persona che sta passando di fronte al manichino. Questi dati vengono raccolti e poi elaborati ed utilizzati per capire le reazioni dei passanti di fronte alle vetrine.

I manichini EyeSee non sono una novità perché il loro lancio risale al 2010 e l'inizio delle vendite a fine 2011, ma ora Bloomberg ha approfondito l'argomento rilevando che la loro applicazione sta coinvolgendo alcuni importanti marchi della moda a livello mondiale.

L'unico identificato da Bloomberg è Benetton, altri non vengono citati da Almax per ragioni di riservatezza. Per il momento di parla dell'acquisto di alcune decine di manichini EyeSee e di ordini per altrettanti, anche per il costo non proprio economico (circa 4 mila euro ciascuno).

Intervistato da Bloomberg, Max Catanese, CEO di Almax, ha spiegato che il funzionamento dei manichini EyeSee non comporta problemi di privacy perché le immagini non vengono immagazzinate ma solo analizzate, quindi qualsiasi negozio con l'autorizzazione a usare un sistema di telecamere a circuito chiuso può usare anche gli EyeSee. Bloomberg cita comunque anche un parere contrario, secondo cui la sicurezza è una cosa e la raccolta di informazioni per finalità di marketing un'altra.

Per ora i manichini EyeSee si "limitano" a vedere, il prossimo passo previsto da Almax è dotarli di una tecnologia di riconoscimento vocale che permetta loro di identificare i commenti dei potenziali clienti sul vestito del manichino.