Fotografia

Fujifilm FinePix F660EXR, compatta da viaggio con GPS

Erede della F550EXR, ne riprende forma e contenuti principali, aggiornando poche aree specifiche, tra cui schermo LCD (sempre da 3 pollici e 460.000 pixel, ma con nuova modalità Monitor Sunlight che migliora la visione in piena luce) e sistema di rilevazione del volto.

Fujifilm FinePix F660EXR – Clicca per ingrandire

Il principale fiore all’occhiello della F660EXR continua dunque a essere il sensore EXR CMOS Fujifilm da 1/2 pollici e 16 Mpixel, che offre la possibilità di raggruppare i pixel per migliorare il rapporto segnale/rumore. 

Se la tecnologia di base è rimasta inalterata, il sensore è stato comunque riprogettato rispetto ai modelli precedenti per dare priorità alla sensibilità rispetto alla luce; questo porterebbe, secondo Fujifilm, a una riduzione del rumore di circa il 30% e toni più morbidi nelle alte e basse luci.

Fujifilm FinePix F660EXR – Clicca per ingrandire

Altro punto di forza è l’ampio zoom ottico 15x (24-360mm equivalenti). La gamma ISO va da 100 a 3200, con possibilità di raggiungere i 12800 a risoluzione ridotta. Tra le altre migliorie rispetto alla F550EXR citiamo una modalità video più evoluta (Full HD 1080p) che può contare su un migliorato sistema AF, il quale unisce ora le funzioni “Face Detection” e “AF Tracking” per seguire i volti dei soggetti durante la ripresa.

Fujifilm FinePix F660EXR – Clicca per ingrandire.

Non mancano, come da tradizione, programmi di scatto manuali e la funzione di simulazione delle pellicole Fujifilm.