e-Gov

Grande Fratello su Marte: la selezione è iniziata

Cercansi astronauti per il pianeta Marte. L'organizzazione non-profit Mars One ha avviato una campagna di reclutamento per individuare i 24 esploratori spaziali da spedire sul Pianeta rosso nel 2023. Le candidature potranno essere spedite in formato video entro luglio.

Mars One

"Ci aspettiamo un milione di domande con video da 1 minuto, e speriamo che alcune di queste clip diventino viral", ha spiegato il co-fondatore di Mars One a Space.com. Non è importante il paese di provenienza, bensì essere disposti a impegnarsi al massimo, credere nel progetto, essere maggiorenni e pagare 25 dollari per l'iscrizione. I soldi raccolti serviranno per la formazione e l'ulteriore selezione. Il dettaglio poco simpatico è che si fa un gran parlare del viaggio di andata ma non quello di ritorno.

Attualmente Mars One vanta già 45mila associati, ma tutti i dettagli del progetto di reclutamento verranno svelati il 22 aprile durante la conferenza stampa di presentazione. L'obiettivo è di avere 24 astronauti entro il 2015, organizzati in sei squadre da quattro persone. In sintesi si stimano 7 anni di preparazione, che includono simulazioni di "vita" su base marziana della durata di 3 mesi per sessione.

"Li metteremo nelle situazione più stressanti", ha sottolineato Lansdorp. Questo vuol dire che durante il training saranno eliminati molti candidati e quindi ogni anno verranno selezionate altre 12 persone o saranno sfruttate le riserve. "Avremo sempre almeno 10 gruppi da quattro in allenamento, quindi se crollano ci saranno sempre rimpiazzi", ha ricordato il fondatore del progetto.

Tutto molto allettante, ma quanto ci vuole per spedire 4 astronauti su Marte? Circa 6 miliardi di dollari secondo le stime, per lo sviluppo dei sistemi di atterraggio, Mars Transit Vehicle (MTV), rover, la colonia e gli stipendi. Per gli altri viaggi però solo 4 miliardi di dollari e per spedire i rifornimenti solo 250 milioni di dollari. Il volo spaziale invece verrà affidato probabilmente ai servizi commerciali di Boeing, SpaceX o Sierra Nevada.

Ovviamente per un tale investimento c'è una sola possibilità di raccolta: trasformare tutto in un reality show televisivo con sponsor. Follia? Non proprio. Sono già state avviate trattative con Paragon Space Development Corp., per lo sviluppo dei supporti vitali, Inspiration Mars project, SpaceX, MDA Robotics, Thales Alenia Space, ILC Dover e Surrey Satellite Technology. Tutte aziende che guardano all'esplorazione marziana come a una seria opportunità.