Tom's Hardware Italia
Telco

Kena Mobile aumenta i costi, ora la tariffa base parte da 8,99 euro

Kena Mobile ha dato un ritocco al rialzo ai prezzi delle tariffe del proprio listino. Ora si aprte da 8,99 euro al mese per la operator attack rivolta ai clienti Iliad e di altri MVNO, mentre chi proviene da operatori tradizionali pagherà 12,99 euro.

Brutte notizie per chi stava pensando di passare a Kena Mobile. Non appena finita la precedente offerta, l’operatore low cost di TIM ha rimesso mano al listino, semplificando la proposta ma alzando anche i prezzi. Ora le tariffe disponibili sono solo due, una rivolta ai clienti Iliad, Ho. Mobile e di altri operatori virtuali e una per tutti gli altri. La prima costa ora 8,99 euro al mese anziché 6,99, mentre la seconda 12,99 euro al mese al posto di 11,99.

Il piano tariffario resta comunque interessante, con un pacchetto che comprende 50 GB di traffico dati su rete 4G di TIM, SMS e telefonate illimitate. In caso di superamento della soglia mensile del traffico dati, si applicano le condizioni previste dal Piano Base Kena, a meno di opzioni aggiuntive attive sulla linea. La rete 4G garantisce una velocità massima in download di 30 Mbps.

Ai costi di cui sopra inoltre bisogna aggiungere 5 euro per l’acquisto della SIM, mentre l’attivazione – ora anche effettuabile online tramite videochiamata con operatore – e la spedizione sono gratuite. Entrambe le tariffe comunque possono essere sottoscritte direttamente online cliccando sul tasto acquista in alto a destra nella pagina ufficiale, scaricando l’app Kena Mobile, presso i negozi autorizzati o ancora chiamando il numero gratuito 181.

La sensazione è che il fenomeno delle tariffe low cost in Italia si stia andando ad esaurire. Dopo l’impatto iniziale avuto da Iliad che ha costretto sulla difensiva gli operatori tradizionali, ora la situazione sta tornando alle tendenze precedenti. Anche Ho. Mobile infatti recentemente ha ritoccato al rialzo le proprie tariffe. Secondo voi presto arriverà anche per Iliad il momento di alzare i propri prezzi, come del resto pensano molti analisti di mercato?