Tom's Hardware Italia
Home Cinema

La più completa comparativa di Altoparlanti di fascia alta per PC

Pagina 1: La più completa comparativa di Altoparlanti di fascia alta per PC
Le casse per PC non sono più considerate come sistemi stereo mediocri. Confinate per tanto tempo nel limbo di una categoria inferiore, hanno fatto un salto di qualità notevole grazie alla diffusione dell'home theater e dei giochi 3D. I sistemi che abbiamo deciso di recensire sono targati Creative, Logitech e Terratec. Quale soluzione sarà la più adeguata al vostro portafoglio?

Quanti satelliti e per quale motivo?

Gli altoparlanti dei sistemi presi in considerazione
variano dal 5.1 al 7.1. Dobbiamo considerare che "più ce ne sono
meglio è" oppure bisogna valutarne l’uso in base alle necessità?
Come abbiamo già spiegato in recensioni precedenti, per godersi i film
un 5.1 è sufficiente. I sistemi 6.1 o 7.1 non possiedono necessariamente
molto di più di un sistema home theater 5.1 ben organizzato e soprattutto
se avete un budget limitato, è più saggio investire in un 5.1
potente e ben strutturato che in più casse ma di qualità inferiore.

Certo, non è la stessa cosa se avete una sala enorme.
Se i soldi non sono un problema e non vi crea problemi avere qualche cassa in
più (con tutti i relativi cavi), allora il 7.1 fa per voi.

Per quanto riguarda i giochi, tuttavia, un numero maggiore
di casse offre una percezione più accurata della posizione dei vari elementi,
pertanto la questione merita qualche considerazione in più. Se la finalità
è soprattutto quella di giocare e la qualità sonora non è
al centro dei vostri pensieri, probabilmente apprezzerete qualche canale in
più. Ma non dimenticatevi che un paio di casse in più richiede
anche spazio aggiuntivo.

Se non vi limitate a film e giochi ma volete anche ascoltare
musica dovete considerare che la maggior parte delle fonti musicali è
ancora in stereo (2.0), anche se i DVD audio si stanno evolvendo (Dolby Digital
o DTS 5.1) e possono essere riprodotti con la giusta scheda audio. Pertanto
quello di cui avete bisogno è un sistema in grado di riprodurre il formato
stereo in modo adeguato. La formula base è il 2.1, il più vicino
possibile alla registrazione originale, ma adesso, con l’avvento del Dolby Prologic
II, del più recente Dolby Prologic IIx (7.1 upmix) o del sistema CMSS
di Creative, sarà possibile distribuire il segnale stereo all’uscita
multicanale. È vero che si perde il segnale originale, ma il risultato
solitamente è positivo, se si scelgono i parametri con attenzione.

Quanti satelliti e per quale motivo?