Criptovalute

L’Ucraina userà blockchain per il monitoraggio del legname

Il 19 novembre, il vicepresidente dell’Agenzia statale per le risorse forestali dell’Ucraina, Victor Smal, ha annunciato sulla sua pagina Facebook che il Paese aderirà all’iniziativa Forest Stewardship Council (FSC) volta a tracciare il movimento del legname sul mercato internazionale.

La catena di approvvigionamento sarà tracciata utilizzando un software appositamente sviluppato basato sulla tecnologia blockchain. Tutti i dati sui lotti di legname saranno registrati e archiviati in banche dati internazionali decentralizzate. Ciò elimina il rischio di perdita o uso improprio delle informazioni.

Le aziende statali che operano nella regione di Zakarpattia saranno le prime a testare il sistema. Il disboscamento illegale è un problema in Ucraina, quindi l’iniziativa mira anche a rintracciare coloro le cui operazioni infrangono la legge. Contribuirà inoltre a rafforzare la posizione del legname ucraino sul mercato internazionale.

Non è una novità che la tecnologia blockchain possa essere vantaggiosa per le catene di approvvigionamento in vari settori. In effetti, molte aziende e produttori lo hanno già utilizzato per migliorare la loro qualità. Come CoinIdol, un notiziario blockchain mondiale, ha già riferito, giganti globali come Tesla, BMW, IBM, ecc., stanno esplorando il potenziale di questa innovazione.

Photo credit - depositphotos.com

Attualmente, l’Italia sta aprendo la strada all’integrazione della tecnologia blockchain nella gestione della supply chain. Finora, la tecnologia ha trasformato le industrie agroalimentari e tessili del Paese. Grazie alla trasparenza e alla tracciabilità, offre grandi opportunità per garantire la qualità delle merci e proteggere i consumatori dalla contraffazione.

Se l’attuale iniziativa avesse successo, l’Ucraina potrebbe utilizzare la tecnologia in industrie diverse dal legname. Soprattutto perché il paese è noto per il suo atteggiamento amichevole nei confronti della blockchain e la sua generale apertura all’innovazione digitale.

Nel 2020, il Ministero ucraino della Trasformazione Digitale ha lanciato una serie TV per educare i cittadini sulle tecnologie digitali che hanno il potenziale per cambiare le loro vite. Nel luglio 2021, i parlamentari ucraini si sono rivolti ai funzionari dell’UE con una proposta di cooperazione volta a costruire un’unica infrastruttura per i servizi blockchain. Forse aderire all’iniziativa FSC è un primo passo verso questo obiettivo.