Tom's Hardware Italia
Tecnologia

L’Uomo Capra e Volkswagen vincono l’IG Nobel 2016

L'Uomo Capra, Volkswagen, uno studio su certe pubblicazioni social e molto altro. Le ricerche premiate quest'anno da IG Nobel sono ancora una volta l'occasione per riflettere su temi non del tutto ovvi ma comunque scientificamente rilevanti.

È di nuovo quel periodo dell'anno, ed eccoci di nuovo a parlare di IG Nobel, il peculiare premio assegnato a quelle ricerche scientifiche che "prima ti fanno sorridere, poi ti fanno pensare". Quest'anno purtroppo il nostro Paese non è rappresentato, ma ricordiamo ancora con affetto il premio assegnato all'ISTAT nel 2014

"L'idea geniale è stata ricalcolare il valore dell'economia nazionale aggiungendo al calcolo attività illegali come la prostituzione, il commercio della droga e altre cose simili. Sembra una follia, ma l'ISTAT non fa che adempiere a una richiesta europea" – scrivevamo un paio di anni fa.

Il premio più divertente va invece quest'anno a Volkswagen, nella categoria chimica. Ma vediamo i vincitori in ordine, con una lista che come sempre è divertentissima ma ha anche il pregio di farci riflettere su idee e argomenti che non spesso non ricevono nessuna attenzione.

ignobleaward

Leggi anche ig Nobel 2013, il Nobel del ridicolo va a ricercatori italiani

Riproduzione

Il premio va all'Egitto, dove Ahmed Shafik ha capito come certi tessuti possano influenzare la vita sessuale. In particolare, il ricercatore ha preso in esame pantaloni poliestere, cotone e lana. Ha esaminato i ratti – non sappiamo se le cavie risultassero eleganti o meno – e successivamente ha pubblicato uno studio sull'efficacia contraccettiva dell'azoospermia causata da poliestere – perché la vasectomia è una cosa troppo scontata.

Economia

Nuova Zelanda e Regno Unito si dividono il premio che fu dell'ISTAT, per uno studio intitolato La personalità di marchio dei sassi: una valutazione critica di una scala nella personalità di marchio (The brand personality of rocks: A critical evaluation of a brand personality scale). Non posso nemmeno immaginare cosa sia, ma pare che nel marketing sia una cosa con un suo senso. L'autrice della ricerca ha ritirato il premio.

Leggi anche IG Nobel 2014: la scienza ridicola premia l'Italia due volte

Fisica

Il premio va a ricercatori che provengono da Ungheria, Spagna, Svezia e Svizzera. Questi scienziati hanno ottenuto il riconoscimento per aver scoperto "perché i cavalli bianchi sono quelli che resistono meglio alla mosca cavallina, e per aver scoperto perché le libellule sono fatalmente attratte dalle lapidi nere".

Ha ritirato il premio una delle ricercatrici che ha firmato le ricerche.

atsugi higashiyama of japan accepts the 2016 ig nobel prize in

Chimica

Il premio va alla tedesca Volkswagen, "per aver risolto il problema dell'eccessivo inquinamento prodotto dalle automobili riducendone le emissioni in modo automatico quando il veicolo è sotto test".

Nessuno si è presentato per ritirare il premio – pare che fossero occupati a sistemare non si sa bene quale software.

Leggi anche Scienza ignobile, ecco i premi IG Nobel 2015

Medicina

L'IG Nobel per la medicina quest'anno va in Germania, dove un team di ricercatori ha scoperto che "se ha prurito nella parte sinistra del corpo, lo puoi alleviare guardandoti allo specchio e grattandoti la parte destra (e vice versa). Avrei apprezzato saperlo da ragazzino, quando ero ingessato una settimana sì e l'altra pure.

Ha ritirato il premio Andreas Sprenger, negli occhi gli si leggeva il desiderio di grattarsi la testa, ma in mezzo.

RTS1NKR

Psicologia

Belgio, Paesi Bassi, Germania, Canada e Usa hanno unito le proprie forze e chiesto a un migliaio di bugiardi con che frequenza mentono, e poi hanno cercato di sviluppare una strategia per decidere se la risposta era veritiera oppure no.

Il che è un po' come lavorare all'interno del cartello che dice "Questa frase è falsa. La frase precedente è vera". Viene mal di testa solo a pensarci. Ha ritirato il premio Bruno Verschuere.

Pace

Canada e USA si dividono il premio per una ricerca intitolata "sulla ricezione e l'individuazione di idiozie pseudo-profonde". Vale a dire un esame su come reagiamo a quelle frasi apparentemente intelligentissime con una fotografia di sfondo; ci sembrano chissà cosa, ma nella maggior parte dei casi sono stupidaggini.

Poi la gente ci crede, qualcuno viene accusato di essere un credulone, e da lì al litigio furioso il passo è breve. Ed ecco perché il premio per la Pace.

A ritirare il premio c'era la squadra di ricerca quasi al completo. Pare che il membro mancante si sia lasciato distrarre da una discussione su Facebook.

Biologia

Premio tutto britannico in questa categoria, diviso tra due ricercatori che sono quasi artisti. Charles Foster ha vissuto nella foresta, facendo finta di essere un animale; anzi lo ha fatto più di una volta, passando da cervo a volpe e da marmotta a uccello. Se questo sembra strano, Thomas Thwaites si è creato delle protesi e una tuta per far finta di essere una capretta di montagna – pare che sia riuscito a vivere insieme a quelle vere, e pare che queste ultime non abbiano ancora deciso come valutare l'esperienza. La tuta che ha realizzato è ora esposta in un museo a Rotterdam.

Goat14 Thomas Thwaites photo Tim Bowditch

Alcuni visitatori stanno cercando tracce dell'uomo capra nella storia dei fumetti Marvel, ma finora non hanno avuto successo. Entrambi hanno ritirato il premio.

Letteratura

L'IG Nobel 2016 per la letteratura va allo svedese Fredrik Sjöberg per la sua trilogia autobiografica in tre volumi, tutta incentrata sul piacere di raccogliere mosche vive e mosche morte. Sjöberg è evidentemente molto occupato con questa attività, ma ha comunque trovato il tempo di ritirare il premio.

Percezione

I giapponesi Atsuki Higashiyama e Kohei Adachi hanno ottenuto il premio in questa categoria per aver indagato a fondo per capire "se le cose hanno un aspetto diverso quando ci si piega o quando guardiamo in mezzo alle nostre stesse gambe". Un gioco che tutti abbiamo fatto da bambini, e che ha finalmente una solida base scientifica – stavo cominciando a preoccuparmi.

Ha ritirato il premio Atsuki Higashiyama.

Tutte queste ricerche sono occasioni ghiotte per fare battute, battutine e battutacce. Se su questo non ci sono dubbi, ma è opportuno ricordare che IG Nobel non premia studi che siano solo stupidaggini, ma piuttosto quelli che lo sembrano ma hanno anche un valore scientifico rispettabile. Anche se a volte può sembrare difficile da trovare.

I premi Ig Nobel. Il meglio degli «Annals of Improbable Research» I premi Ig Nobel. Il meglio degli «Annals of Improbable Research»
  

The Ig Nobel Prizes 2 The Ig Nobel Prizes 2
  

This is Improbable Too: Synchronized ... This is Improbable Too: Synchronized …