Telco

Open Fiber, fibra FTTH 1 Gbps a Imola ed entro 18 mesi a Portici

Doppietta di Open Fiber, oggi, con la presentazione del progetto di copertura in fibra di Portici (Napoli) e l’annuncio dell’avvio vendite dei servizi di connettività 1 Gbps a Imola. I due comuni distano quasi 600 km eppure condividono lo stesso balzo ultrabroaband in avanti.

A Portici si parla di un investimento di 4 milioni di euro per il cablaggio integrale in fibra (FTTH) di 17mila unità immobiliari. Ben 185 km di fibra che avvolgeranno i quartieri della città dal centro alle periferie; il tutto sfruttando dove possibile i cavidotti e infrastrutture di rete già esistenti per limitare il più possibile l’impatto degli scavi e gli eventuali disagi per la comunità. Si stima che sui 40 km dell’intera area interessata, 11 sfrutteranno reti aeree e interrate già presenti in città. La convenzione tra Comune e Open Fiber prevede che appena concluse le autorizzative preliminari, i lavori possano prendere il via e terminare entro 18 mesi dall’apertura dei cantieri.

“Un altro importante obiettivo raggiunto da questa Amministrazione”, ha commentato il sindaco Vincenzo Cuomo. “Grazie ad una partnership qualificata e di prestigio e ad un meticoloso lavoro dei nostri uffici proseguiamo a spianare le strade della smart city che nel breve periodo entrerà nelle case dei nostri cittadini che potranno beneficiare delle enormi potenzialità che le nuove reti offrono in termini di servizi, connettività e sicurezza”.

“A Portici, grazie anche alla pronta disponibilità dell’amministrazione comunale, sta per essere realizzata un’infrastruttura di telecomunicazioni senza precedenti”, ha sottolineato il responsabile Area Sud di Open Fiber Emanuele Briulotta. “Una rete integralmente in fibra ottica permette infatti di abilitare servizi a prova di futuro che vanno a beneficio dell’intera collettività, offrendo inoltre nuove opportunità a chi vorrà mettersi alla prova e investire magari nella propria terra: la telemedicina, il telelavoro, l’educazione a distanza, l’Industria 4.0, la videosorveglianza ad altissima definizione, la domotica, l’Internet of Things sono solo alcuni degli esempi possibili”.

Quasi in contemporanea sempre oggi a Imola, Vodafone, Wind Tre, Tiscali e Fibra.City hanno reso disponibili i servizi di connettività a 1 Gbps in circa 21mila case. Open Fiber, che ha realizzato la rete in fibra, sta investendo 8 milioni di euro nel progetto e punta a breve termine di raggiungere quota 24mila edifici.

La rete FTTH è già disponibile nei quartieri Pedagna, Villaggio e Zolino, ma sono in corso i lavori per completare il piano di sviluppo. Inoltre nei prossimi mesi saranno coinvolti nel progetto altri provider.