Tecnologia

Recensione Kobo Libra 2

Nel catalogo Rakuten Kobo il Libra 2 è un top di gamma, in un certo senso, almeno se si considera il Kobo Sage come l’entry level tra i cosiddetti e-note – dispositivi con schermo e-ink progettati anche per scrivere molto.

Prima di sono il Kobo Nia (€99) e il Kobo Clara HD (€139). Con un prezzo pari a €189, il Kobo Libra 2 è il modello che vorrete prendere se siete lettori di ebook già da un po’ e sapete che differenza possono fare i tasti fisici per cambiare pagina.

Il Kobo Libra 2 è quindi un concorrente del nuovo Kindle 2021, che ha uno schermo leggermente più piccolo, ma compensa con la ricarica wireless (ma l’accessorio è da comprare separatamente).

Design

Il Kobo Libra 2 ha uno schermo più grande rispetto ai soliti e-reader, con una diagonale da 7”. Ancora più importante, si tratta di un pannello E Ink Carta 1200, e questo significa soprattutto una densità maggiore. Con 300PPI, questo ebook risulta più nitido e leggibile (come abbiamo già visto su Kobo Sage).

Design e materiali sono molto simili a quelli del modello precedente, e in generale il Kobo Libra 2 è un oggetto piacevole e facile da maneggiare. Misura 144,6 x 161,6 x 9 mm e pesa 214 grammi. Non è leggerissimo, dunque, ma lo si può tenere in mano anche per molte ore senza stancarsi – se siete abituati a tenere in mano un libro di carta, con il Libra 2 le cose sono più semplici.

Kobo ripropone anche la certificazione IP68, quindi il Kobo Libra 2 è impermeabile e resistente alla polvere. Una buona notizia per chi vuole portarsi da leggere in piscina, in spiaggia o in bagno.

Lungo uno dei lati lunghi c’è l’impugnatura, da cui possiamo tenere l’ebook senza toccare o coprire lo schermo. È una soluzione ben fatta e molto ergonomica, così come i tasti fisici per cambiare pagina. La posizione di questi ultimi è esteticamente perfetta, ma potreste scoprire che non finiscono proprio sotto al pollice, come dovrebbe succedere. Non è un difetto grave, ma piuttosto una di quelle piccole cose che “accidenti, poteva essere perfetto è invece …”.

Per chi ci tiene ai dettagli, comunque, il Kindle è più sottile di circa un millimetro e più leggero di qualche grammo. Oltre ovviamente a un desing concettualmente diverso.

Lungo il lato lungo dell’impugnatura c’è anche la presa USB-C, da usare per caricare la batteria o per trasferire libri e file dal proprio computer.

Rakuten ci ha mandato anche una custodia per il Libra 2. Si incastra molto facilmente, proteggendo la parte posteriore del dispositivo in modo efficace. Dietro, resta comunque accessibile il tasto di accensione – di cui non avrete bisogno quasi mai, comunque. Frontalmente abbiamo il classico sblocco magnetico, ma soprattutto le piegature “tipo origami” della sleep cover: potrete usarla per tenere il Libra 2 sollevato di circa 45 gradi, sia in orizzontale sia in verticale. Un modo in più per leggere, se vi va.

Caratteristiche

Lo schermo di nuova generazione è senza dubbio l’aspetto più interessante del nuovo Kobo Libra 2, ma non l’unico.

Oltre al pannello da 300 PPI infatti questo ebook reader ha anche un sistema di retroilluminazione dinamico, che permette di regolare tanto l’intensità della luce quanto il colore, regolando la temperatura da fredda a calda. Un dettaglio davvero importante, che contribuisce enormemente a creare un’esperienza di lettura positiva.

Ha poi 32GB di memoria, che sono davvero tanti per un dispositivo di questa categoria. Serviranno, comunque, visto che potete usarlo anche per scaricare e ascoltare gli audiolibri. Per riempire 32GB ce ne vogliono tantissimi,ma fa piacere sapere di avere così tanto spazio a disposizione.

A proposito di audiolibri, potrete ascoltarli dopo aver collegato un paio di cuffie o auricolari via Bluetooth. È una bella funzione ma potrete ascoltare solo gli audiolibri Kobo, scaricati o in streaming dallo store. Se avete i vostri podcast preferiti oppure audiolibri presi da altre fonti, dovrete ascoltarli in qualche altro modo.

Non è un dramma, perché avrete sicuramente a disposizione uno smartphone, un tablet o un altro dispositivo. Ma Rakuten descrive i Kobo como dispositivi “aperti”, e non sembra proprio un’affermazione del tutto vera. Almeno non per questo dettaglio.

Uso

Il Kobo Libra è un ereader eccellente. Per la lettura di libri, il nuovo schermo – che è anche più grande – rappresenta in effetti un miglioramento più grande di quanto ci saremmo aspettati.

Inoltre c’è la temperatura della retroilluminazione regolabile: potrete impostare una luce molto calda, che stanca meno la vista, oppure una molto fredda e ottenere un bianco “più bianco”. Oppure usare la funzione automatica, che passa da un valore all’altro all’orario prestabilito.

L’esperienza del negozio non è male: il catalogo si può scorrere velocemente, ed è bello che ci siano anche gli audiolibri. Tuttavia il catalogo disponibile è limitato, rispetto a quello dei concorrenti. Per esempio non potete comprare gli ebook di Fanucci editore: dovrete comprarli dal loro sito e poi trasferirli sul vostro Kobo. Una seccatura, e non tutti i consumatori saranno in grado di uscire dal paradigma dello store integrato.

Di contro, però, l’abbonamento Kobo+ è una cosa fantastica. Unisce due abbonamenti (libri e audiolibri) che, separatamente, costano 10 euro al mese cadauno. Ma costa solo €12,99 al mese, il che è veramente una gran bella cosa se siete il tipo di consumatore che usa un servizio del genere.

In effetti, sarebbe fantastico se anche Amazon offrisse un qualche tipo di pacchetto con i servizi offerti dal colosso dell’ecommerce. Per il momento comunque Kobo+ resta un’offerta eccellente, almeno per quelle persone che sono sia lettori di libri sia ascoltatori di audiolibri

Vale la pena comprare Kobo Libra 2?

Kobo Libra 2 costa €189, che è una cifra piuttosto alta per un ebook reader. Rispetto al concorrente diretto, gli Amazon Kindle, il Libra 2 riesce a offrire qualcosa di più.

In effetti, possiamo vedere il Kobo Libra 2 come un Kindle Oasis (2021) al prezzo di un Kindle Paperwhite (2021). Nel concreto la differenza più evidente riguarda l’impugnatura con i tasti fisici per cambiare pagina.

Ma c’è anche l’audio bluetooth, che seppure limitato non c’è sul prodotto concorrente. E c’è l’abbonamento KoboPlus, un’offerta a dir poco strepitosa, se consumate questo tipo di contenuti.

L’unico neo sta in un catalogo un po’ meno completo rispetto a quello di Amazon, ma con Kobo potete comprare i vostri ebook dove volete, e caricarli facilmente tramite il PC – eventualmente potete anche gestire la biblioteca con un software come Calibre Ebook. Non dovrebbe essere un grosso ostacolo.

Se state cercando un eBook di fascia alta, che offra il migliore rapporto prestazioni/prezzo, allora Kobo Libra 2 è la scelta giusta per voi.

Se invece siete già clienti Amazon e avete già comprato libri da loro, allora la brutta notizia è che passare a Kobo non è possibile, almeno non facilmente. Purtroppo non siamo davvero “proprietari” dei contenuti digitali che compriamo, e i libri (ma anche film e musica) restano accessibili solo all’interno di un certo ecosistema. In altre parole, se avete comprato libri da Amazon potrete leggerli solo su Kindle (dispositivo o App). Il che non è un dramma di per sé, anche perché “ecosistema Amazon” significa, tra le altre cose, un catalogo ebook sterminato, più grande rispetto a quello di Kobo.

Però se si vuole cambiare dispositivo, allora sono problemi. Il che è un vero peccato quando si presentano dispositivi eccellenti come questo Kobo Libra 2.