e-Gov

Revolut, registra un’estate con un calo drastico di spese e viaggi

Revolut, l’app finanziaria rivoluzionaria con oltre 13 milioni di clienti nel mondo, ha analizzato le spese degli oltre 400.000 clienti italiani effettuate durante l’estate, confrontandole con quelle dello stesso periodo del 2019. Il quadro emerso è davvero preoccupante per tutta l’industria europea del turismo, a margine di quella che verrà ricordata come l’estate delle vacanze di prossimità.

I dati raccolti da Revolut evidenziano che i viaggi verso altri Paesi sono stati influenzati in modo significativo dalle restrizioni e dal timore del contagio da Covid-19, con il 70% in meno di italiani che hanno viaggiato all’estero quest’anno. Chi ha deciso di andare oltre il Bel Paese, tra giugno e agosto del 2020, ha trascorso le vacanze in Francia, Regno Unito e Svizzera. Stati Uniti e Spagna, solitamente tra le destinazioni estive più gettonate degli scorsi anni, sono state messe all’angolo in questa estate ancora dominata dalla pandemia in corso.

Foto generiche

Anche le spese in netto calo. Nell’estate 2020 gli italiani hanno speso all’estero una media di 536 Euro a persona mentre lo scorso anno la spesa ammontava a 659 Euro, ovvero il 23% in più. Inoltre, a causa del lockdown e delle restrizioni, i clienti italiani di Revolut, per le vacanze, hanno optato per alloggi più isolati rispetto agli hotel. La cifra spesa per gli alberghi è diminuita del 12% nel 2020 mentre quella relativa agli appartamenti, incluso Airbnb, è aumentata del 33%.

» Clicca qui per attivare Revolut «

 

Le misure di contenimento sociale hanno colpito anche i ristoranti con una spesa diminuita del 23%, rispetto al 2019, mentre la spesa presso i supermercati è aumentata del 44%.

Foto generiche

Infine, un altro dato importante arriva dall’utilizzo dei mezzi di trasporto, con il noleggio auto che ha assistito a un aumento del 20% rispetto allo scorso anno, a dimostrazione del fatto che le persone hanno preferito utilizzare un mezzo di trasporto privato anziché usare treni, bus e aerei, ove possibile.

L’isolamento sociale degli scorsi mesi e la paura del contagio da Covid-19, hanno spostato l’ago della bilancia relativamente alle abitudini degli italiani, sconvolgendo un’industria sempre più in difficoltà. Vi ritrovate anche voi nelle statistiche riportate da Revolut?