Tom's Hardware Italia
Spazio e Scienze

Scienza a ritmo di musica da sperimentare in casa

40 idee divertenti per passare il tempo in casa con i bambini facendo esperimenti interessanti.
rubrica bimbi

Con l'inverno alle porte il parco giochi e le attività all'aperto vanno in letargo, e si tende di più a giocare in casa. Questo non significa necessariamente stare davanti alla TV o ai videogiochi; fra le molte attività educative e costruttive che si possono svolgere fra le quattro mura domestiche ci sono moltissimi esperimenti di Scienza.

Siete a corto di idee a riguardo? Nessun problema, Editoriale Scienza ha appena pubblicato Scienza RAP, una raccolta di 40 esperimenti di Scienza facili da fare e che non richiedono l'acquisto di attrezzature ad hoc. Ci si arrangia con spago, matite, barattoli, nastro adesivo, scatole di scarpe e altro materiale facilmente reperibile in casa e il divertimento è assicurato.

719vYf9PNlL

Il livello di difficoltà è adatto ai bambini dagli 8 anni in su, ma in realtà con l'aiuto dei genitori anche chi ha da 5 anni in poi può divertirsi, magari apprezzando meno il risvolto scientifico e più l'aspetto ludico. Del resto non stiamo parlando di attività noiose, ma di autentici giochi che seguono il vecchio adagio dell'imparare giocando.

Potrete realizzare una carrucola per mettere in spalla senza fatica lo zaino pieno di libri, costruire un barometro o un telescopio e molto altro, scoprendo molte informazioni interessanti sulla natura e costruendo oggetti curiosi con il fai-da-te. Ciascun esperimento occupa un paio di pagine: nella prima c'è una descrizione del problema che si vuole risolvere (sapere se farà bel tempo oppure no, per esempio), nella seconda la soluzione pratica. La formula espositiva ricorda le ricette di cucina: dopo l'elenco dei materiali che occorrono c'è la guida passo passo, con figure e brevi testi, sul da farsi. I passaggi sono semplici da seguire, in molti casi è sufficiente osservare bene le figure.

IMG 20171006 143227

Con mia figlia di sette anni abbiamo costruito il barometro e quando la cannuccia ha iniziato a scendere è stata felicissima, ma il meglio è arrivato quando ha davvero iniziato a piovere: era più entusiasta di quando riceve un regalo, perché la gratificazione di veder funzionare qualcosa che ha costruito con le sue mani non ha prezzo. Ovviamente c'è il rovescio della medaglia: mi sono toccate lunghe passeggiate per campi e boschi per testare la bussola, qualche avventura con l'acqua e altro.

Nel complesso è stato un buon passatempo per non annoiarsi in casa e al contempo imparare qualcosa di nuovo ed educativo senza spendere soldi. Ciascuna attività è a sé, quindi potete svolgerle nell'ordine che più vi piace, e non richiede nozioni aggiuntive a quelle esposte. Di sicuro tutte stimolano la fantasia del bambino, e presto o tardi vi ritroverete a "chiedere aiuto a Google" per rispondere a questioni che vanno oltre gli esperimenti proposti. Del resto solleticare la curiosità è un effetto collaterale positivo di molti esperimenti e libri di Scienza per bambini, che ne conferma la validità!


Tom's Consiglia

Se i vostri figli sono più grandi e ormai questi semplici esperimenti non li attirano più proponete loro Laboratorio ad alto voltaggio, è un libro decisamente scoppiettante con esperimenti più macchinosi da realizzare!