Tom's Hardware Italia
Home Cinema

Test auricolari sportivi JVC HA-ET90BT-E, totalmente wireless

JVC HA-ET90BT-E   JVC HA-ET90BT-E, auricolari completamente wireless per lo sport PRO: Leggeri, comodi da indossare, IPX5, custodia leggera che ricarica la batteria CONTRO: Prezzo, serve l'applicazione per sfruttare tutte le funzioni, tasto  di attivazione abbastanza duro VERDETTO: I JVC AE offrono una buona indossabilità, risultando meno invasivi rispetto ad altri modelli, mantenendo tuttavia una […]

JVC HA-ET90BT-E

 

JVC HA-ET90BT-E, auricolari completamente wireless per lo sport

616f2oXzIUL  SL1500


Si chiamano HA-ET90BT-E gli auricolari sportivi più avanzati di JVC. Lo slogan che accompagna questi auricolari è "truly wireless", cioè "veramente wireless", descrizione che identifica il design e il funzionamento, ovvero due auricolari distinti che si collegano allo smartphone tramite bluetooth e si sincronizzano tra loro sempre con tecnologia senza fili. Si tratta di una soluzione adottata da praticamente tutti i brand per gli attuali auricolari wireless di fascia alta, come i Jaybird Run o i Jabra Sport Elite.

Se siete sportivi appassionati, non solo di corsa e cercate un paio di auricolari con cui allenarvi in completa libertà, dovreste considerare uno di questi modelli. Semplicemente perché non avendo alcun filo di collegamento sono molto comodi.

Come sono fatti

Le dimensioni sono ridotte, così come il peso, solo 6.5 grammi ad auricolare. La forma è squadrata, un piccolo parallelepipedo con bordi e angoli smussati, una scelta differente rispetto molti altri modelli che hanno optato per la più classica forma tondeggiante. Secondo JVC la forma scelta offre tre punti di contatto con l'orecchio per un ancoraggio migliore, e quindi una presa più salda durante gli allenamenti, anche i più concitati.

JVC 03

Si tratta di un modello in-ear, con un supporto in gomma (materiale siliconico) che si può ruotare, per trovare la corretta posizione.  Un LED su ogni auricolare indica lo stato di funzionamento e anche la sincronizzazione tra i due auricolari, poiché basterà controllare che i due LED si accendano all'unisono.

Su entrambi gli auricolari c'è un pulsante, che serve per l'accensione e, come vedremo, anche per interagire con lo smartphone. È un po' troppo duro da premere, e se prima di indossarli non è un problema, mentre state correndo, ad esempio, non è proprio comodissimo.

Sono certificati IPX5, quindi non temono il sudore, la pioggia e potrete anche risciacquarli velocemente sotto l'acqua se vorrete pulirli.

Leggi anche: Guida all'acquisto degli auricolari Bluetooth

Nella custodia sono presenti differenti auricolari, di varie dimensioni, per adattarsi alle differenti orecchie.

Autonomia

Entrambi gli auricolari integrano una batteria che offre fino a 3 ore circa di autonomia. Per ricaricarli dovrete inserirli nell'apposita custodia che include a sua volta una batteria in grado di ricaricare gli auricolari completamente fino a due volte, per un totale di nove ore totali.

JVC 13

Appena inseriti quattro LED blu vi indicheranno l'attività di ricarica, nonché l'autonomia residua della batteria della custodia. Con un uso normale, a meno che facciate allenamenti di circa 3 ore, potrete accedere effettivamente alle nove ore di autonomia totali, dato che ogni volta che riporrete gli auricolari questi si ricaricheranno.

Se vi ricorderete di mettere sotto carica la custodia una volta alla settimana, non avrete alcun problema. Per farlo dovrete collegarla a una porta Micro USB tramite un qualsiasi caricatore per smartphone.

Qualità audio

La qualità audio è solo discreta. Va benissimo per un uso durante l'allenamento, ma non consigliamo questi auricolari per chi è alla ricerca di un prodotto da usare anche in sessioni di ascolto, laddove la qualità audio è un fattore di scelta importante.

Leggi anche: Recensione Bose SoundSport Free, auricolari per sportivi

Sono anche dotate di un microfono, anche in questo caso solo discreto.

Applicazione "JVC Headphone Manager"

L'applicazione è basilare, ma molto importante per l'uso degli auricolari. A prima vista l'App non fa altro che mostrare lo stato della 300x0wbatteria, offrire una funzione di ricerca dell'auricolare (alla pressione di un tasto l'auricolare scelto emetterà un suono ad alto volume) e impostare una differente equalizzazione tra le tre disponibili. Queste sono "flat", "bass" e "clear". Quella flat riproduce un suono piatto, cioè non amplifica differenti parti dello spettro audio, bass enfatizza i bassi e clear gli alti.

In realtà l'applicazione permette di accedere a delle funzioni d'interazione avanzate con le cuffie. Se cliccate il tasto sugli auricolari, senza l'app, l'unico comando gestibile è la riproduzione / pausa della riproduzione musicale, o la risposta a una chiamata telefonica. Se invece aprite l'applicazione (anche in background) e collegate gli auricolari, allora potrete inviare un doppio click per controllare il volume (auricolare destro per alzare il volume e sinistro per abbassarlo), e tre click per cambiare il tipo di equalizzazione.

JVC 07

Potrete anche scaricare l'applicazione JVC Running & Music, che non è tuttavia specifica di questi auricolari, ma può essere usata liberamente da chiunque. Lo scopo dell'App è analizzare dei brani musicali salvati sullo smartphone, dividerli per il loro valore BPM, e poi offrirvi un supporto musicale motivante in base all'intensità dell'allenamento che vorrete affrontare.

Indossabilità e prova d'uso

Gli auricolari s'indossano facilmente e il sistema di aggancio è solido. Non inserendosi completamente nell'orecchio, ma ancorandosi solo in alcuni punti, risultano meno invasivi e più comodi rispetto altri modelli. Soprattutto se avete orecchie non troppo grandi.

JVC 10Durante il primo allenamento non siamo rimasti molto soddisfatti, poiché il volume era basso, e non chiudendo completamente l'orecchio siamo stati disturbati continuamente dai rumori esterni, con un'esperienza d'ascolto scadente, che migliorava solo nei tratti in cui la rumorosità esterna era limitata.

Non avendo ancora installato l'applicazione, non potevamo alzare molto il volume, e anche con quello dello smartphone al massimo, era troppo basso per isolarci decentemente. Una volta installata l'applicazione la situazione è cambiata, poiché potrete alzare ulteriormente il volume (non controllerete il volume dello smartphone, gli auricolari hanno una propria gestione).

Leggi anche: Jabra Sport Elite, il vostro personal trainer

Tuttavia, come abbiamo già accennato, il pulsante sugli auricolari è abbastanza duro, non così comodo da premere durante una sessione di running.

Non abbiamo mai avuto problemi di sincronizzazione tra i due auricolari.

Durante la corsa sono risultati perfetti, sono rimasti ben solidi nelle orecchie, anche con movimenti bruschi. Durante allenamenti di forza, invece, dove abbiamo fatto sforzi elevati ci è capitato che la presa nell'orecchio venisse meno, obbligandoci a sistemarli. Probabilmente qualche smorfia per via dello sforzo ha cambiato la fisionomia dell'orecchio allentando uno dei punti di ancoraggio, con conseguente movimento della cuffia.

Verdetto

Questi auricolari JVC offrono una buona indossabilità, risultando meno invasivi rispetto ad altri modelli, mantenendo tuttavia una buona solidità durante allenamenti concitati e movimenti bruschi. La durata della batteria di circa 3 ore non rappresenta alcun record, anzi è inferiore rispetto ad alcuni modelli concorrenti. Se fate allenamenti superiori, o di una durata molto vicina alle tre ore, questi auricolari non fanno per voi. In caso contrario, non avrete problemi poiché la custodia ricaricherà gli auricolari ogni volta che li riporrete.

Non troppo condivisibile, invece, la necessità dell'applicazione sempre attiva in background per gestire funzioni aggiuntive come la regolazione del volume, e senza cui il volume delle cuffie è troppo basso per offrire una buona esperienza d'uso.

Costano 180 euro, un prezzo in linea a quello di altri modelli, ma comunque elevato. Qualche piccola mancanza in termini d'ergonomia fa desiderare un prezzo più contenuto, cosa che probabilmente potrà accadere nel caso di una distribuzione più massiccia, infatti nel momento in cui scriviamo sono difficilmente reperibili. Ad ogni modo, sono consigliabili principalmente agli appassionati di running, che cercano un paio di cuffie leggere e comode, e che fanno allenamenti di una durata massima di due ore e mezza, o poco più.


Tom's Consiglia

State cercando degli auricolari wireless economici? Le Zolo Liberty sono un'alternativa da prendere in considerazione.