e-Gov

Un 2008 arrembante per MSI

L'amministratore delegato di Micro-Star International (MSI), Joseph Hsu, ha comunicato le aspettative dell'azienda per il 2008. Hsu ha parlato a ruota libera di tutti i settori cruciali, partendo dal possibile e ormai probabile avversario dell'Eee PC di Asus.

MSI ha rivisto il progetto, scartando l'uso di un display da 7 pollici per abbracciarne uno da 10 pollici. Il notebook sarà basato su piattaforma Intel – CPU a 45 nanometri Diamondville e chipset 945GSE – e verrà messo in mostra già al CeBIT 2008. L'uso di un display da 10 pollici è stato giustificato da Hsu come una scelta oculata, presa in considerazione del parere degli utenti sull'Eee PC di Asus. Il portatile a basso costo di MSI si differenzierà nelle funzionalità, ma non nel design, che sarà unico in tutto il mondo.

Nel 2008 Joseph Hsu si attende un incremento del fatturato di MSI del 20%, soprattutto grazie al settore notebook. Nel 2010 l'azienda conta di vendere oltre 4,5 milioni di unità, entrando nella top-ten dei produttori di portatili. Anche il mercato delle schede madri e video crescerà del 10%.

Il fatturato di MSI è per gran parte realizzato grazie alle vendite di schede madri (30-40%), di schede video (20-30%) e notebook (20%). A seguire abbiamo il server e IPC (10%) e consumer electronics (3-5%).

L'azienda ha ricevuto inoltre un ordine per la produzione di smartphone Windows Mobile 6, che dovrebbero essere sul mercato nel primo trimestre. Hsu ha dichiarato che questo ordine è stato accettato per fare esperienza in una nuova tecnologia che potrà essere integrata, in futuro, nei suoi notebook e prodotti GPS.