Sicurezza

uTorrent, gli antivirus tornano a considerarlo una minaccia alla sicurezza

Nelle scorse ore uTorrent e BitTorrent sono tornati a essere segnalati come potenziali minacce da diversi antivirus, tanto per la versione desktop che per quella web del primo quanto il client del secondo. Il problema, a detta di diversi produttori degli antivirus che li segnalano, è da ricercare non tanto nel fatto che essi contengano codice malevolo o effettuino operazioni all’insaputa dell’utente, quanto a causa dell’integrazione di annunci pubblicitari e altri software indesiderati, che spesso si installano automaticamente se l’utente non fa attenzione.

In particolare, stando a quanto spiegato da VirusTotal, per due delle aziende di anti-virus il problema principale sarebbe legato alla presenza del software Web Companion. Quest’ultimo, prodotto da Lavasoft, in teoria è un tool per proteggere le impostazioni del browser da modifiche non autorizzate, fungendo da buffer tra il browser stesso e siti Web considerati dannosi.

Photo credit - Piter2121/depositphotos.com

Tuttavia la sua vera natura è stata spesso in discussione. Essendo un prodotto gratuito infatti di fatto traccia i dati degli utenti che protegge, oltre al fatto che la sua procedura di installazione è, come detto, sostanzialmente forzata in quanto poco chiara ed esplicita nel chiedere l’autorizzazione da aprte dell’utente.

Questa non è la prima volta che uTorrent e BitTorrent finiscono nelle segnalazioni degli antivirus. BitTorrent, azienda che ha anche acquisito da alcuni anni uTorrent, continua a definirli falsi positivi, ma se in un certo senso è vero, lo è altrettanto che essi siano particolarmente ricorrenti. Se dunque riceverete una segnalazione dal vostro antivirus la decisione di installare o disinstallare il programma starà solo a voi. Il consiglio comunque è quello di far sempre attenzione, anche durante la procedura, per evitare di installare, accanto a programmi utili e perfettamente legali come uTorrent e BitTorrent, anche eventuali Adaware, che possono mettere a rischio privacy e sicurezza.