Elettrodomestici

Whirlpool Supreme Care Best Zen, la lavatrice più silenziosa del mercato

Si potrebbe pensare che una lavatrice sia un oggetto semplice, più o meno uguale a sé stesso da decenni. Ma sarebbe un’affermazione imprecisa: se è vero che la lavatrice è “sempre quella”, con il cestello che gira e l’acqua, negli anni anche questo oggetto si è evoluto parecchio. E non si tratta solo di applicazioni per smartphone dalla dubbia utilità – per quanto qualcuno potrebbe trovare deliziosa una notifica da parte della propria lavatrice, naturalmente.

Una cosa che invece interessa a quasi tutti è che la lavatrice sia silenziosa: un aspetto che per l’84% degli italiani è rilevante, e per il 60% di noi è una delle caratteristiche più importanti. Insomma, come si suol dire, il silenzio è d’oro.

Whirlpool Supreme Care Best Zen

E basta pensarci un attimo per capire che in molte occasioni non usiamo questo elettrodomestico proprio per non essere disturbati dal rumore prodotto. Whirlpool ha deciso quindi di investire le proprie risorse di ricerca e sviluppo nella realizzazione della lavatrice Supreme Care Best Zen.

Si tratta di un oggetto davvero incredibile: siamo stati testimoni delle sue prestazioni acustiche presso la camera anecoica della fabbrica Whirlpool di Cassinetta, in provincia di Varese. O almeno ci abbiamo provato, perché persino in un ambiente progettato appositamente per far sentire ogni minimo rumorino, sentire questa lavatrice non era facile, nonostante il tecnico che l’ha mostrata abbia avviato la centrifuga.

Dati alla mano, questa lavatrice emette 48dbA durante il lavaggio e 66 dbA durante la centrifuga. In altre parole, riuscirete a sentirla solo se siete nella stessa stanza e non ci sono altri rumori. Se c’è una porta chiusa in mezzo, e magari la TV accesa, è come se fosse spenta. In confronto, si sente di più la vibrazione di uno smartphone.

Il test in camera anecoica

La camera anecoica di Cassinetta è un ambiente molto particolare. Si tratta di due stanze in cemento armato, una dentro l’altra. La seconda è posata su molle speciali che eliminano le vibrazioni provenienti dall’esterno. All’interno, le pareti sono coperte da uno speciale materiale fonoassorbente. Una volta chiusa la porta, ci si trova in un ambiente insolito, straniante; la stanza elimina quasi del tutto il rumore di fondo, ed è una sensazione così intensa che alcune persone non riescono a sopportarla.

Whirlpool Supreme Care Best Zen

Qui la lavatrice (o altri prodotti) viene posizionata in centro, con un pannello dietro a simulare la parete di casa (che riflette il suono). Una serie di microfoni tarati con attenzione misura il valore assolute in decibel – dB – che poi viene trasformato in dBA, un valore che indica il suono che viene effettivamente percepito dall’orecchio umano.

Silenzio Hi-Tech

I rappresentanti di Whirlpool ci hanno illustrato alcuni dei segreti che hanno permesso di ottenere quello che è, per il momento, un record assoluto. La Whirlpool Supreme Care Best Zen è la lavatrice più silenziosa del mercato grazie a un motore inverter a trazione diretta che, come ci ha spiegato Uberto Bertoni, garantisce una netta riduzione delle vibrazioni.

In concreto, la trazione diretta, senza cinghia, permette di ridurre il numero di giri del motore: su una lavatrice ordinaria, c’è un sistema di riduzioni, per cui a il motore deve girare a oltre 2.000 giri (e più) affinché la centrifuga funzioni a 1.400 RPM.

Whirlpool Supreme Care Best Zen
*

Sono poi stati aggiunti dei pannelli fonoassorbenti ai lati e un nuovo sistema di ammortizzatori. Il risultato è una lavatrice che genera 66 db(A), contro concorrenti che producono invece 75 db(A). Se i numeri non vi dicono nulla, considerate che 75 db(A) è il rumore che potreste sentire in una strada affollata – e che può essere davvero molto fastidioso.

Come se non bastasse la silenziosità, la Whirlpool Supreme Care Best Zen offre anche il sistema Sesto Senso, ed è quindi in grado di capire come l’avete caricata e gestire da sola. Si potrà anche caricare una grande quantità di detersivo e ammorbidente nell’apposito serbatoio, e lasciare che sia poi la lavatrice a decidere quanto usarne ogni volta. Si ottengono così decine di lavaggi, con la minima spesa e il minimo impatto ambientale.

La Whirlpool Supreme Care Best Zen è già in commercio presso i negozi di elettrodomestici in tutta Italia.