e-Gov

YouTube stringerà accordi per la pubblicità

Youtube prova a convincere le major che la collaborazione è meglio dello scontro, offrendo loro la possibilità di sfruttare la piattaforma di videosharing per creare introiti pubblicitari.

L'idea è quella di inserire degli annunci nei contenuti protetti da copyright, e di dividere i guadagni con le major, non si sa in che proporzione.

Alcuni grandi partner, come la CBS, possono già vendere direttamente annunci su YouTube, e sembra che sia questa la strada che sarà battuta. L'operazione è possibile anche con i video caricati dagli utenti, non solo con quelli dei canali ufficiali.

L'inserimento di annunci è possibile grazie al filtro ContentID, che permette a YouTube di individuare il materiale protetto, che, invece di essere rimosso, viene trasformato in uno strumento per la diffusione della pubblicità.

Secondo YouTube, che appartiene a Google, il sistema permette di individuare il 90% dei contenuti protetti dal diritto d'autore.

La possibilità di fare pubblicità su YouTube è una grande occasione per i produttori di contenuti, che potrebbero accedere al vastissimo pubblico del popolare sito di hosting video. Con la vendita diretta, inoltre, potrebbero affidarsi ai loro team di pubblicitari, teoricamente più esperti ed efficaci di quelli di YouTube.

Insomma, anche dividendo i guadagni con YouTube, si potrebbe rivelare un'idea vantaggiosa. A conti fatti, i contenuti forniti dai produttori ufficiali rappresentano solo il 4% del totale, su YouTube, ma producono praticamente la totalità dei guadagni