Tecnologia

ZEISS SmartLife, le lenti da vista studiate per l’era digitale

ZEISS, azienda tedesca impegnata nei settori dell’ottica e dell’optoelettronica, ha annunciato la nuova linea di prodotti SmartLife, pensati per l’era moderna e per l’uso intensivo dei dispositivi digitali che hanno cambiato non solo le nostre abitudini di vita ma anche quelle visive.

ZEISS Smart Life

Stando a quanto dichiarato da ZEISS, la fascia di età over 55 si conferma quella con i più alti tassi di crescita per l’utilizzo di smartphone, con più della metà della popolazione mondiale che oggi possiede un dispositivo digitale portatile. In più, ogni giorno più di un milione di nuovi utenti si collegano ad internet con il 57% della popolazione mondiale che è già attualmente connessa alla rete globale.

Questi dati hanno spinto l’azienda tedesca a realizzare degli studi sulle abitudini visive della popolazione, con risultati interessanti che hanno portato alla realizzazione di nuove soluzioni ottiche in grado di soddisfare le esigenze dell’utenza. L’uso di dispositivi digitali ha cambiato le nostre abitudini visive.

Secondo ZEISS, il 70% dei consumatori utilizza lo smartphone mentre svolge altre attività, come ad esempio navigare in internet mentre si fa colazione oppure utilizzare le app di navigazione mentre ci si sposta nelle città. A livello visivo questo si traduce non solo nel fatto che si tende a tenere lo smartphone sempre più vicino agli occhi, rispetto a quando si legge un libro o una rivista, ma determina anche un importante cambiamento nel comportamento dello sguardo.

ZEISS Smart Life

Lo studio condotto dallo ZEISS Vision Science Lab di Tubinga, chiamato Dynamic Gaze Study, ha esaminato con attenzione il cambiamento portato dagli smartphone sul comportamento visivo degli utenti durante le attività quotidiane come lavorare alla scrivania, conversare e camminare all’interno di un edificio. Ai soggetti coinvolti è stato chiesto di effettuare queste attività prima con a disposizione uno smartphone e poi senza, per capire le differenze comportamentali.

Lo sappiamo, gli smartphone hanno bisogno sempre più di attenzione sia uditiva che visiva, non sono più dispositivi fatti per solo per la comunicazione tramite telefonate o messaggi. I risultati dello studio hanno dimostrato che, quando si utilizza lo smartphone, lo sguardo viene continuamente abbassato senza necessariamente spostare le tasta verso il basso. Chi utilizza degli occhiali da vista tende quindi ad utilizzare maggiormente la parte inferiore della lente rispetto al passato.

ZEISS Smart Life

Tale risultato ha portato alla creazione di un nuovo portafogli di lenti, le ZEISS SmartLife, studiate per adattarsi a questo tipo di movimenti, all’avanzare dell’età e al variare della fisionomia dei nostri occhi. Le nuove lenti sono ottimizzate non solo nei modelli progressivi, maggiormente utilizzati nella fascia di età dai 45 ai 50 anni, ma anche alle lenti dal design monofocale.

ZEISS Lens Wipes, le comode salviette per la pulizia degli occhiali prodotte dagli esperti delle lenti sono in offerta su Amazon.