Auto

Auto con motore dell’Eurofighter per superare i 1.600 km/h

La Bloodhound SSC (SuperSonic Car) è l'auto che punta a superare i 1.600 km/h (Mach 1.4) su una classica pista battuta grazie al motore EJ200 dell'Eurofighter Typhoon. Il record precedente risale al 1997 quando il comandante RAF Andy Green sfrecciò con una Thrust SSC a 763,035 miglia orarie (1.227,986 km/h) nel deserto Black Rock in Nevada, rompendo il muro del suono per la prima volta con un autoveicolo.  

Ai tempi vennero adottati due motori a reazione Rolls-Royce Spey normalmente montati sui bombardieri F-4 Phantom II. La Thrust SSC era lunga 16,5 metri, larga 3,7 e pesava 10,5 tonnellate.

Bloodhound SSC

Adesso si parla di superare le mille miglia orarie, sempre con l'aiuto della Rolls-Royce e Andy Green. Il motore del Typhoon rappresenta l'eccellenza nel campo aeronautico, ma il problema forse sarà riuscire a gestire i suoi 90 kN di spinta – che teoricamente dovrebbero equivalere a circa 135.000 CV.

In verità il motore a reazione dovrebbe consentire di raggiungere i 480 km/h, poi dovrebbe entrare in funzione un razzo a propellenti ibridi. Il tutto con un motore a benzina Cosworth CA2010 V8 di 2,4 litri da Formula 1, con 750 CV (560 kW), per alimentare la pompa comburente per il razzo.

###old2262###old

Il progetto intero costerà più di 17 milioni di euro e l'obiettivo è di avviare i test il prossimo anno. Parallelamente l'iniziativa punta a educare e ispirare le nuove generazioni per impegnarsi nei campi della scienza, tecnologia, ingegneria e matematica. Prova ne sia che è attivamente coinvolto il Collegio di Ingegneria dell'Università di Swansea.