Auto

BMW M5: ancora più aggressiva e potente con il restyling 2021, fino a 617 Cv

La BMW M5 è una delle berline ad alte prestazioni più entusiasmanti e appaganti oggi disponibili. Non solo per una dinamica di guida coinvolgente, una scheda tecnica da vera auto sportiva e un lusso e raffinatezza tipiche di un marchio capace di concretizzare versatilità e quotidianità.

Il segreto dietro il successo di BMW M5 è anche in parte legato alla sua immagine. Da sempre, aggressiva, muscolosa, ma anche incredibilmente elegante e discreta. L’aggiornamento per il 2021 enfatizza ancor di più queste caratteristiche, aggiungendo o ritoccando alcuni dettagli per un risultato ancora più dominante.

A fare la differenza sono i dettagli

BMW ha introdotto alcuni accorgimenti estetici utili a migliorare il già ottimo colpo d’occhio. Rispetto all’attuale modello, il restyling aggiorna la griglia anteriore, ridisegnata, per un frontale nel complesso reso ancor più aggressivo dai gruppi ottici proposti ora bruniti.

La zona posteriore è stata anch’essa ritoccata: la coda e i gruppi ottici subiscono un’evoluzione di stile mentre al di sotto trova posto un nuovo diffusore. Benché si tratti di semplici ritocchi, l’aspetto di BMW M5 ne giova, risultando ancor più estremo, agguerrito e piacevole di prima. Una super berlina che in termini di stile e prestazioni ha poche rivali.

Anche gli interni hanno subito delle leggere modifiche. A cominciare dallo schermo del sistema di infotelematica, ora basato su di uno schermo da 12.3″ con l’integrazione Android Auto. Il tasto “M” per ottenere il massimo delle prestazioni resta.

Potenza brutale

Ad alimentare la berlina BMW ad alte prestazioni un motore 4.4 litri V8 bi-turbo che nella configurazione standard M5 eroga 592 Cv e 750 Nm. Per la competition, la versione più estrema, la potenza è stata migliorata raggiungendo ora i 617 Cv. Valori da capogiro. Le prestazioni sono simili: la M5 accelera da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi mentre la M5 Competition ferma il cronometro a 3,3 secondi.

Entrambi i modelli BMW M5 e M5 competition, si affidano a un cambio automatico a 8 rapporti che gestisce la coppia e la potenza di base su tutte e quattro le ruote. BMW ha però previsto programmi di guida specifici in modo da trasformare la berlina in una sportiva con la sola trazione posteriore per chi non vuole compromessi.