Auto

Come riconoscere se un’auto usata è incidentata

Tutti probabilmente, dinanzi alla necessità di cambiare auto e scoraggiati dai prezzi dei modelli nuovi, abbiamo preso in considerazione l'acquisto di un'automobile usata. Alcuni però saranno sfortunatamente incappati in esperienze negative se non in vere e proprie truffe, scoprendo solo troppo tardi che il veicolo nascondeva magagne che l'hanno trasformato da affare in pozzo senza fondo di costose riparazioni.

Qualche giorno fa i tecnici dell'e-commerce di auto usate brumbrum ci hanno spiegato in un interessante video come scoprire se il computo dei chilometri di un'automobile sia stato o meno contraffatto. Oggi ci danno invece validi consigli su come scoprire se un'auto apparentemente nuova e ben tenuta è stata invece vittima di incidenti precedenti.

Ovviamente la prima cosa che salta agli occhi è la targa: se è piegata o eccessivamente rovinata ci sono già i presupposti per sospettare dello stato dell'auto. Un controllo più approfondito è invece possibile effettuarlo sullo stato della carrozzeria. È possibile ad esempio verificare che le portiere presentino una battuta corretta lungo il montante e che le loro guarnizioni non siano rovinate o sporche da carrozzeria, tutti elementi che potrebbero far pensare a un veicolo incidentato e poi riparato.

Passando al motore invece un indicatore significativo è l'originalità dei componenti facilmente sostituibili, come ad esempio la fanaleria. Se la macchina non ha molti anni di vita è difficile immaginare che ci sia stata necessità di sostituirli se non a causa di uno scontro. Il radiatore è un altro elemento facilmente danneggiabile: se fosse presente un modello eccessivamente nuovo rispetto all'automobile nel suo complesso sarebbe possibile supporre un precedente incidente.

brumbrum 4 jpg 012c86cd1fc89e49fa443e75fce54b2c4

Altri indici sono l'integrità e lo stato dei longheroni, nonché dei bulloni sul montante principale, che non a caso solitamente il produttore ricopre di vernice proprio a garanzia dell'integrità dell'auto. Un ultimo controllo può essere infine svolto sulla faccia interna della carrozzeria del porta bagagli, che in caso di incidenti e collisioni quasi certamente presenterebbe parti piegate.

Gli errori di valutazione insomma sono sempre dietro l'angolo. Per evitarli meglio essere scrupolosi o affidarsi a esperti del settore per una valutazione approfondita.