Auto

DRIVE AGX Orin, la nuova piattaforma di Nvidia per le auto autonome

Nvidia ha presentato DRIVE AGX Orin, una nuova piattaforma destinata alle auto autonome e ai robot in arrivo a partire dal 2022. Il cuore di tutto è appunto il SoC Orin, formato da 17 miliardi di transistor e frutto di quattro anni di investimenti in ricerca e sviluppo.

Il nuovo SoC Nvidia Orin è composto da 12 core ARM Hercules e un’architettura grafica “di prossima generazione”, nonché acceleratori per quanto riguarda computer vision e deep learning. Combinando il tutto si ottiene una capacità di calcolo di 200 trilioni di operazioni al secondo (TOPS), all’incirca prestazioni 7 volte maggiori rispetto al precedente SoC Xavier con un’efficienza 3 volte maggiore.

Il chip offre diverse interfacce hardware tra cui quattro 10 Gigabit Ethernet per sensori e comunicazione all’interno del veicolo; sarà anche in grado di codificare flussi video 4Kp60 e decodificare in 8Kp30 per quanto riguarda H.264/HEVC/VP9. L’azienda ha inoltre fatto sapere che punta a garantire un bandwidth di memoria di 200 GB/s.

Nvidia ha spiegato che Orin è stato progettato per gestire un ampio numero di applicazioni e reti neurali profonde che lavorano contemporaneamente sui veicoli autonomi e robot, raggiungendo sistematicamente standard di sicurezza come ISO 26262 ASIL-D.

DRIVE AGX Orin è stata sviluppata per consentire piattaforme compatibili dal punto di vista dell’architettura in grado di scalare dal livello 2 al livello 5, permettendo agli OEM di sviluppare software più complessi. Nvidia ha messo a disposizione librerie e API CUDA e TensorRT per programmare Orin e Xavier, e questo permette agli sviluppatori di far fruttare i loro investimenti su più generazioni di prodotti.

“La creazione di veicoli autonomi sicuri è forse la più grande sfida informatica della società”, ha dichiarato Jensen Huang, fondatore e CEO di Nvidia. “La quantità di investimenti necessari per creare veicoli autonomi è cresciuta in modo esponenziale e la complessità dell’attività richiede una piattaforma di intelligenza artificiale scalabile, programmabile e definita tramite software come Orin”.

La famiglia di soluzioni Nvidia DRIVE AGX Orin includerà diverse configurazioni basate su una singola architettura, in modo da rispettare le tempistiche produttive delle case automobilistiche fissate per il 2022.