Tecnologia a bordo

I freni del futuro saranno illuminati: Brembo presenta delle pinze con i LED

Per festeggiare i 60 anni dell’azienda, Brembo ha presentato una speciale pinza illuminata da LED in grado di cambiare colore e dare informazioni sullo stato dell’auto. Analogamente ai pneumatici smart installati sull’ultimissima McLaren Artura, la nuova pinza si presenta a tutti gli effetti come un dispositivo intelligente in grado di interfacciarsi con i componenti della vettura.

Quando si acquista un’auto sportiva, oltre a poter scegliere il colore della carrozzeria e dei cerchi, si può scegliere il colore anche delle pinze freno. Lo sappiamo, si tratta di una vera chicca stilistica che però può richiedere dei processi decisionali non indifferenti; bisogna pensare al set di cerchi, all’abbinamento con la carrozzeria e all’eventuale possibilità di stufarsi della tinta.

Scelte non banali, che però potrebbero trovare presto un rimedio utilizzando le pinze freno retroilluminate a LED. Con New G Sessanta, Brembo presenta un concept di pinza freno, un prototipo, che però presto potremmo trovare come dotazione di serie a bordo di qualche esclusivo veicolo del futuro.

I diodi LED sono applicati direttamente sulla pinza e possono adattarsi su ogni versione firmata Brembo, impreziosendone le forme e dando la possibilità al proprietario di variare la tonalità e l’aspetto a proprio piacimento. In aggiunta, la tecnologia smart presente al suo interno analizza il comportamento della pinza eseguendo delle vere operazioni di diagnostica e comunicazione.

Grazie alla connettività wireless, infatti le pinze illuminate da LED possono fornire differenti dati e informazioni anche sullo stato di salute del veicolo come, ad esempio, la posizione o altri aspetti riportati dal computer di bordo. Mentre la retroilluminazione è figlia di una tecnologia moderna ereditata anche dal settore dei computer da gaming, la forma della pinza si ispira invece al passato e più in particolare alla prima pinza freno realizzata da Brembo del 1972.

Insomma, un incontro tra passato e presente per creare un prodotto che possa dar la possibilità di sviluppare interessanti progetti futuri capaci di evolvere nelle loro funzionalità, in base anche ai gusti dei clienti.