Auto

In Giappone i fari automatici diventano obbligatori

In Giappone è stato constato che, durante la sera, quando la visibilità comincia ad essere più scarsa e il numero di incidenti aumenta notevolmente. Per questo motivo è stato deciso che tutte le nuove auto dovranno essere necessariamente provviste di fari automatici. Le Case Automobilistiche giapponesi, a partire dal mese di aprile 2020 dovranno quindi provvedere ad omologare le nuove vetture con fari anabbaglianti automatici. Ormai quasi tutte le auto sono provviste di un’accensione automatica dei fari tuttavia, spesso, i guidatori fanno un uso errato di questa tecnologia.

Infatti è stato effettuato un sondaggio secondo il quale circa il 30% delle automobili, realizzate dal 2014 in poi, sono equipaggiate dai fari automatici ma, a quanto pare, la maggior parte dei guidatori li accende quando ormai è quasi totalmente buio. Per questo motivo, il nuovo obbligo imposto dal Giappone, prevede che l’accensione dei fari sia totalmente gestito dai sensori di luce. Nello specifico l’accensione dei fari automatici avverrà nel momento in cui la luminosità sarà tra i 1000 e i 7000 lux. In situazioni differenti – quando non sarà necessario illuminare ulteriormente la strada, ma basterà la luce del sole – i fari si spegneranno, anche in questo caso in maniera automatica. Dunque, la nuova tecnologia non permetterà al conducente – nelle condizioni di luce poc’anzi citate, quindi comprese tra i 1000 e i 7000 lux – di decidere se spegnere o meno i fari, bensì tutto sarà “deciso” dal sensore di luce.

Secondo il regolamento ONU 48 i fari si accenderanno entro 2 secondi quando il livello di luce dell’ambiente scende a meno di 1.000 lux e si spegneranno quando la luce supera i 7.000 lux. Nel momento in cui l‘auto è parcheggiata ovviamente i fari non si accenderanno, purché sia stato inserito il freno a mano. L’obbligo imposto dal Giappone, riguarderà inizialmente le auto omologate a partire dal 1 aprile 2020. Tuttavia, in seguito, la nuova “regola” riguarderà anche i veicoli sino a 3,5 tonnellate venduti a partire dal mese di ottobre del 2021. Infine anche negli autobus con più di 11 posti e nei veicoli superiori a 3,5 tonnellate, a partire da ottobre 2023, i fari automatici diventano obbligatori.