Auto

Lamborghini Countach già esaurita, anche senza alettone

Come sempre quando si va a toccare un’icona senza tempo, gli annunci della nuova Lamborghini Countach hanno scatenato non solo ammirazione, ma anche molte critiche. Eppure è già un successo, come ha fatto sapere la casa bolognese a Top Gear, confermando che tutti i 112 esemplari sono andati esauriti. 112 auto non sembrano tante, a meno che ricordiamo il prezzo superiore a 2 milioni di Euro. La nuova Countach LPI 800-4, infatti, è prima di tutto una serie limitata commemorativa e solo in seguito un “altro modello” firmato Lamborghini.

Dicevamo delle critiche piovute su quest’auto da stampa e appassionati. Quelle principali si concentrano sul prezzo (ritenuto troppo alto) e sull’assenza di alcuni dettagli presenti nella storica antenata. Primo fra tutti l’alettone posteriore, anche se dobbiamo ricordare che nemmeno la prima versione anni ’70 lo aveva di serie. Il problema è che quasi tutte le Countach “di successo” viste in strada o al cinema montavano questo accessorio, diventato praticamente tutt’uno con l’auto. Quindi è strano che Lamborgjhini non abbia pensato allo stesso particolare, magari in un secondo modello (ancora più limitato).

Se l’auto non si può criticare sul lato delle prestazioni, iniziando dai 355 Km orari di velocità massima, in molti l’hanno vista come un semplice restyling della precedente Sian (nella foto qui sopra). Da quel modello, arrivano gran parte delle specifiche tecniche e perfino il prezzo che è molto simile. Per chi ha mancato gli annunci ufficiali, parliamo di un V12 6,5 litri benzina affiancato a un motore elettrico da 48 Volt per un totale di ben 800 cavalli. Una potenza da urlo, come già detto, non fosse che quest’auto porta lo stesso nome di un monumento come la Countach.

In ogni caso, Lamborghini e gran parte della sua clientela si somo dimostrati al di sopra delle critiche visto che tutti gli esemplari sono già spariti dal listino. Sicuramente, con il passare degli anni, gran parte delle opinioni lette in questi giorni verrà dimenticata e l’auto acquisterà ancora più valore. Ma superare, per fama e fortuna, la prima Countach sarà molto difficile per non dire impossibile. Certi modelli sono fatti per entrare nella storia una sola volta.