Auto

Porsche 928 di Tom Cruise all’asta: valore da record del mondo

Solitamente, le Porsche 928 usate, sono vendute all’asta ad un prezzo che non si allontana molto dai 17.000 euro. Motivo per il quale, è stato raggiunto un record mondiale poiché l’auto usata da Tom Cruise nel film del 1983, intitolato Risky Business, è stata venduta ad una cifra esorbitante. Infatti, la Porsche in questione – del 1979 – che ha partecipato all’asta Barrett-Jackson 2021 che si è svolta nel Texas, è stata venduta per la cifra di 1.980.000 dollari (pari a 1.674.189 euro). Dunque, secondo le case d’aste, si tratterebbe di un record mondiale per l’auto del marchio tedesco.

Indubbiamene, nel corso dell’asta – durante la quale son state vendute vetture per la cifra di 37,5 milioni di dollari (31,7 milioni di euro) – l’auto usata da Tom Cruise è stata la protagonista indiscussa. Inoltre, secondo quanto affermato da Barrett-Jackson durante l’evento in Texas, è stato registrato un tasso di vendita pari al 100%, conquistando 34 record del mondo. Una delle curiosità, che forse non tutti sapranno, è che la Porsche 928 – non solo è stata l’auto apparsa nel film dell’83 – ma è stata anche utilizzata dallo stesso Cruise per prendere confidenza con il cambio manuale.

L’auto in questione, fa parte delle tre vetture che sono state guidate nel corso delle riprese della pellicola cinematografica, nello specifico – la 928 venduta all’asta – è la “protagonista” dell’indimenticabile scena di inseguimento. La scelta di utilizzare la Porsche 928 all’interno del film, è stata presa dallo stesso scrittore e regista della pellicola, nonché Paul Brickman. Secondo Brickman, infatti, il modello 911 poteva sembrare troppo ordinario se confrontato con il primo. Inizialmente, il veicolo era di colore verde e, successivamente, fu verniciata nuovamente in una colorazione marrone chiaro, appositamente per apparire sul set. In seguito, la Porsche 928 diventò uno dei modelli facente parte di una collezione privata. Tuttavia, non è chiaro chi, adesso, è riuscito ad accaparrarsi l’ormai iconico veicolo del marchio tedesco – che ha scritto un pezzo di storia del cinema di Hollywood – ad un prezzo così elevato.