Auto

Power4Future, joint venture tra Fincantieri e Faist per produrre batterie al litio

Al via la join venture Power4Future realizzata tra Fincantieri e Faist Electronics, controllata di Faist Group dedita allo sviluppo e fornitura di sistemi di accumulo di energia elettrica e dispositivi elettronici di controllo e potenza. La nuova joint venture si dedicherà alla produzione di batterie al litio, non a caso, componente ormai strategica nei svariati settori industriali.

Secondo quanto dichiarato dalle due aziende, le batterie prodotte da Power4Future puntano a dare un contributo fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione del nostro Paese, alla base dell’attuale Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza che ha stabilito determinati obiettivi per rendere i trasporti più green.

Le future regolamentazioni di carattere ambientale porteranno gli armatori ad adottare soluzioni per la produzione e l’utilizzo di energie alternative a quelle attuali, basate su motori a combustione interna. Di fronte all’esigenza di una sempre maggiore capacità di accumulo, le batterie agli ioni di litio sono oggi l’unica soluzione tecnicamente ed economicamente sostenibile per imbarcazioni full electric, e per questo rappresentano uno degli asset di maggiore importanza anche per l’industria navale, oltre che per tutti gli altri settori in cui potremo operare attraverso la nuova società, ha dichiarato l’amministratore delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono.

Nel dettaglio, la partnership prevede la realizzazione di uno stabilimento per la produzione di batterie. Conseguentemente ci si occuperà dell’intero processo, dalla progettazione all’assemblaggio fino ad arrivare alla commercializzazione e ai servizi di post vendita. L’obiettivo di Power4Future è inoltre quello di proporsi come partner di riferimento in diversi mercati come automotive, telecomunicazioni e industrial, oltre che nei settori marine ed energy storage terreste.

Per un’energia verde le batterie e i sistemi di accumulo agli ioni di litio saranno il nuovo ‘serbatoio di carburante’ per la mobilità marittima e terrestre del futuro. È con questa visione che insieme a Fincantieri abbiamo creato Power4Future, ha aggiunto il presidente e fondatore del Gruppo Faist, Giancarlo Natali.