Trasporti

Pronto il primo traghetto a idrogeno fuel cell: 555 km di autonomia

I battelli e i traghetti elettrici non sono di certo una novità, in Norvegia ad esempio operano da diverso tempo con risultati davvero interessanti. Forse proprio per questo motivo, anche nella Baia di San Francisco, in California, sarà presto operativo un nuovo servizio con un traghetto a zero emissioni ancora più particolare.

Stando a quanto riportato dall’armatore Switch Maritime, sarà il primo al mondo ad essere spinto da un powertrain esclusivamente fuel cell. Conosciuto con il nome di Sea Change, presenta uno scafo da catamarano da 21 metri e può ospitare sino a 75 passeggeri. L’azienda evidenzia inoltre che i vantaggi sono saranno solo in termini di consumi ed emissioni, ma anche di manutenzione.

Il sistema propulsivo si completa con una serie di serbatoi dedicati allo stoccaggio dell’idrogeno per un totale di quasi 250 kg. Per motivi di spazio, le fuel cell sono installate direttamente con la batteria simulando quindi lo schema di alcune vetture a idrogeno; la batteria è da 100 kWh, grande circa come una Tesla Model S. Questa alimenta i due motori elettrici da 402 cavalli ciascuno (804 cv potenza massima) in grado di spingere il traghetto ad una velocità massima di 20 nodi, circa 37 km/h. L’armatore stime un’autonomia di 300 miglia nautiche, all’incirca 555 km prima di doversi fermare per un pieno.

L’ambizioso progetto è tutto tranne recente, il primo bozzetto risale ad oltre 5 anni fa ma la realizzazione è stata possibile solo ora in seguito alla collaborazione con Cummins, un’azienda specializzata nella produzione di motori nautici Diesel e a zero emissioni. Abbiamo visto come i sistemi fuel cell facciano fatica ad affermarsi nel segmento dell’automotive, ma sempre più spesso riportiamo informazioni legate al sistema dei trasporti (su acqua, rotaia o cielo): che sia forse questa la vera strada da intraprendere?