Auto

Recensione Fiat 500L, cosa chiedere di più alla familiare italiana?

Nata nel 2012, la 500L è la diretta conseguenza del grande successo della nuova 500 del 2007: alla FIAT venne infatti in mente di utilizzare queste nuove vetture – capaci di raccogliere l’eredità stilistica della 500 – come sostitutivi delle vetuste e oramai obsolete Fiat Idea, Fiat Multipla e Lancia Musa. Oggi se parliamo di capienza, buoni costi di gestione e affidabilità, parliamo di una 500L. Vediamo come si comporta!

estetica e interni

Anche l’occhio vuole la sua parte, e questo la 500L lo sa benissimo: risultato di una commistione di concetti, fa sua l’architettura cab forward (che vede l’abitacolo sviluppato molto in avanti a dispetto delle dimensioni del cofano) fondendola con le linee della 500 generando un design simile ad un piccolo SUV. Scendendo nel dettaglio, se la parte frontale richiama direttamente quelle forme storiche, nel posteriore trova spazio uno sportellone perpendicolare decisamente più consono allo stile della vettura. Perse anche le forme laterali più accattivanti in favore di sportelli con un’ampia superficie vetrata e una comoda apertura.

La parola chiave di questa vettura è decisamente spazio: se esternamente tutto ciò è raffigurato dai suoi 4,15 metri di lunghezza, internamente potrà trasportare 5 adulti senza alcun problema. Il divano posteriore è regolabile e permette di scegliere come impostare il proprio spazio di trasporto; nel caso fosse necessario, è possibile anche abbattere il sedile del passeggero anteriore, così da generare un buonissimo e comodo spazio di trasporto per oggetti lunghi. Tutto questo si traduce in un range di capienza che può andare dai 343 litri fino a 1310. Nel caso foste interessati a rendere ancora più SUV questa vettura, l’allestimento Cross (che la rende leggermente più lunga e dotata di accessori derivanti dalla versione Trekking) farà al caso vostro, grazie soprattutto al Mode Selector che vi farà scegliere tra tre diverse modalità di guida: Normal, Traction+ (percorsi scivolosi a basse velocità) e Gravity Control (per le discese pericolose).

Prima nota di demerito va però segnalata per la plancia ed il cambio: sebbene essi siano di estrema qualità in termini di manifattura, il loro posizionamento rimane troppo distante per essere definito comodo al 100%.

tecnologia di bordo

Tutto l’abitacolo è davvero molto luminoso: la scelta di rinunciare ai montanti metallici rende l’auto piena di luce naturale, ma nel caso vi trovaste in situazioni post-crepuscolari, le luci interne saranno adeguate per illuminare gli spazi.

Il volante multifunzione vanta degli inserti cromati ed un notevole spazio superiore per mostrare i contatori circolari (contagiri e tachimetro), insieme ad un display centrale da 3.5 pollici. Il sistema di infotainment è caratterizzato da Uconnect HD Live, dotato di schermo da 7 pollici e compatibile con Android Auto e Apple Car Play. La gestione delle tecnologie infotelematiche risulta quindi notevolmente piacevole, sebbene non sia eccellente in termini di reattività, specialmente durante la navigazione. Altra nota di demerito va proprio evidenziata per quanto riguarda l’implementazione di TomTom 3D, che nonostante il grande marchio che porta risulta anacronistica se comparata alle tecnologie di Google Maps.

motore e sensazioni di guida

Anche se il marchio urla a gran voce 500, le scelte che la accostano alla famosissima vettura sono puramente estetiche: internamente il pianale dell’auto nasce da quello della Punto, vantando però un rinforzo nella zona posteriore e nell’attacco della sospensione anteriore. La 500L è quindi una vettura robusta, resistente e capace di garantire una sicurezza a priori di ogni tipo di tecnologia aggiuntiva.

Le motorizzazioni disponibili sono due Benzina,  lo 0.9 TwinAir (presente solo sulla 500L Wagon) e il 1.4 Litri (rispettivamente da 105 e 95 CV), e due Diesel Multijet, da 1.3 e 1.6 Litri (rispettivamente 95 e 120 CV). Presenti, ma fino a esaurimento scorte, anche versioni Benzina/Gas da 0.9 TwinAir (85 CV) e 1.4 Tjet (120 CV). Tutti i motori rispondono alla normativa Euro 6 per quanto riguarda le emissioni.

Scendendo nei dettagli, il 1.3 Multijet stavolta presenta un filtro antiparticolato posto vicino al motore capace di migliorare la combustione degli elementi inquinanti direttamente dentro al filtro (migliorando rendimento e ecosostenibilità).

Abbiamo messo mano sul Diesel Multijet 1.6, dotata di 6 marce e di 120 CV, denotando una guida decisamente appagante: con una notevole insonorizzazione dell’abitacolo e un 120 CV sotto al cofano, viaggiare dentro quest’auto sarà rilassante e per nulla fastidioso, anche grazie ad una fluidità di marcia sopra gli standard. La velocità massima dichiarata è di 181 km/h, con uno scatto da 0 a 100 km/h in 11.3 secondi. Gli spazi esterni richiederanno un po’ di capacità di adattarsi alle misure, ma nulla che non si raggiunga dopo la prima ora di guida.

Le 5 stelle dei crash test Euro NCAP si fanno vedere e sentire fin da subito: ABS, airbag frontali, airbag laterali anteriori, controllo della trazione e stabilità sono presenti in ogni allestimento. Tutto il resto lo fa il suo pianale, talmente resistente da aver dato una protezione per gli adulti pari al 94%. Presente infine l’Autonomus City Brake, che sotto i 30 km/h frenerà automaticamente in caso di collisione imminente (grazie all’ausilio di un sensore laser sul parabrezza).

Non esiste potenza senza controllo, e per questo c’è da sottolineare subito un fatto importante: la 500L è comodissima da guidare. Trovando un necessario compromesso tra rigidità e comfort, l’importanza questa vettura la da più alla comodità di guida che allo sprint. Tutto questo è traducibile in una guida comfortevole, facile e sopratutto agevole, coadiuvata da grandi specchietti retrovisori e da sensori di parcheggio opzionali (presenti di serie sulla Lounge).

Verdetto

Guidando 500L mi sono trovato dinnanzi la scelta di un buon padre di famiglia, al quale esigenze di spazio ed economie sono la priorità. Un’auto economica non è sinonimo di bassa qualità o ridotto piacere di guida, bensì di una scelta intelligente, come questa Fiat, e i dati di vendita testimoniano la bontà del progetto.
La 500L è comoda, piacevole da guidare e pronta ad ogni richiesta (con il motore da noi provato), i consumi sono ottimi (la nostra media rilevata è di 19km/l in extraurbano, 14-15km/l in autostrada e ben 16km/l in città) ed è costante la sensazione di sicurezza.
Con un prezzo d’attacco di 18.550 si può considerare una valida scelta, senza contare il costo reale dato da soluzioni finanziarie o offerte dai vari dealer.