Ibride e Elettriche

Stellantis in arrivo la piattaforma STLA da 800 km di autonomia

Stellantis punta alla realizzazione di nuove tecnologie per i veicoli elettrici tanto che lo sviluppo di quattro nuove piattaforme modulari, che offriranno fino a 800 chilometri di autonomia, sarà l’obiettivo dei prossimi anni. Nelle scorse ore, il gruppo ha infatti ufficializzato di voler creare nuove piattaforme che andrebbero ad ottimizzare l’autonomia offerta dai veicoli a propulsione elettrica. Se ad oggi ci sono argomenti piuttosto discussi tra gli automobilisti, tra questi non manca infatti una diffusa preoccupazione relativa all’autonomia.

In occasione della prima riunione degli azionisti del gruppo, Carlos Tavares ha rivelato alcuni dettagli del piano che porterà la società ad avere una gamma elettrificata per il 2025. L’obiettivo di Stellantis è dunque quello di accelerare i propri piani di elettrificazione con il lancio di piattaforme diversificate in base a ciascun segmento.

Nel 2021, il 14% delle auto vendute in Europa da Stellantis sarà elettrificato, con l’obiettivo di arrivare al 38% nel 2025 e al 70% nel 2030. Nel 2025 in Europa il 98% dei modelli del gruppo sarà disponibile anche in versione elettrificata, ha dichiarato Carlos Tavares.

Un decisivo cambio che avverrà nel 2023 con il debutto delle piattaforme dedicate ai veicoli a zero emissioni: i primi a essere introdotti saranno i pianali Stla Medium e Large, dedicati alle vetture di segmento C/D e D/E. Secondo quanto dichiarato da Carlos Tavares, i veicoli elettrici costruiti su tali piattaforme porranno finalmente fine alla cosiddetta ansia da ricarica, grazie all’autonomia di 700 e 800 chilometri. Seguirà successivamente la Stla Frame dedicata ai Suv di segmento E/F.

Non a caso, in occasione del primo Electrification day di Stellantis, che si terrà il prossimo 8 luglio, verranno illustrate le novità a cui la società sta lavorando, mentre bisognerà attendere almeno la fine dell’anno per conoscere i piani industriali aggiornati dei vari brand. Per il momento sappiamo, inoltre, che saranno due gli stabilimenti che saranno realizzati per la produzione di batterie e powertrain elettrici, a Douvrin e a Kaiserslautern, attesi rispettivamente per il 2023 e 2025.