Ibride e Elettriche

Suzuki Jimny: ritorno nel 2021, solo autocarro

Il Suzuki Jimny è una leggenda. Un fuoristrada compatto a inarrestabile il cui prezzo (relativamente) accessibile ha garantito un successo enorme, tra estimatori delle quattro ruote motrici e non solo. La nuova generazione ha mantenuto fede al progetto originale, non a caso i 2 mila esemplari destinati al mercato italiano per il 2020 sono stati esauriti velocemente.

Jimny esce dal listino Suzuki (a causa delle severe norme europee sulle emissioni di CO2 che comporterebbero sanzioni) per rientrarci nel 2021, nella sola versione autocarro. La commercializzazione avverrà nella prossima primavera: due soli posti e un’omologazione destinata ai professionisti. Motore 1.5 litri da 102 Cv di potenza su trazione integrale.

Grande capacità di carico

La versione autocarro di Jimny è pensata soprattutto per i professionisti che hanno bisogno di una vettura versatili e con una buona capacità di carico. La piccola Suzuki soddisfa tutti i requisiti: inarrestabili e maneggevole, senza la fila di sedili posteriori assicura spazio fino a 863 litri.

Il fondo è piatto agevolando così le operazioni di stivaggio; tra la zona posteriore e quella anteriore è presente una rete divisoria in metallo. La Jimny stradale potrebbe tornare entro la fine del prossimo anno con una versione ibrida leggera, in modo da soddisfare le richieste sulle norme anti inquinamento. Al momento nessun ulteriore dettaglio è stato comunicato e il ritorno di Jimny può essere considerato solo come una supposizione.