Tom's Hardware Italia
Auto

Tesla Model Y, il primo crossover è pronto, ma arriverà solo nel 2020

Elon Musk ha fatto sapere che la Model Y, il primo vero crossover di Tesla, è pronto alla produzione anche se non sarà commercializzato prima del 2020.

Manca poco ormai all’arrivo sul mercato della Tesla Model Y, il primo vero crossover dell’azienda statunitense. Poco in termini industriali ovviamente. Nelle scorse ore infatti il CEO di Tesla Elon Musk ha fatto sapere di aver dato l’approvazione per il prototipo finale della nuova automobile, che quindi sarebbe pronta per la produzione di massa. L’arrivo sul mercato tuttavia non avverrà prima del 2020, tutto sommato tra poco più di un anno.

Musk non ha fornito spiegazioni agli azionisti per questo rinvio ma non è difficile immaginare che sostanzialmente si tratta di una mancanza di spazio. La fabbrica di Fremont, in California, è infatti già al limite, visto che è stato necessario allestire una struttura temporanea nell’area dedicata ai parcheggi per far fronte alle accresciute esigenze produttive della Model 3.

Tesla potrebbe sfruttare l’impianto della Gigafactory in Colorado, attualmente sfruttato appena al 30% ma ha bisogno di tempo – e soldi – per poter allestire altre linee produttive. Per il momento dunque lì si continueranno a produrre unicamente le batterie peri propri veicoli e le soluzioni di storage energetico e il blocco trasmissione della Model 3.

Ma come sarà la nuova Model Y? Ancora se ne sa molto poco, se non che sarà realizzata sul pianale della Model 3 da cui erediterà anche grossomodo tutte le caratteristiche principali per quanto riguarda velocità massima e autonomia, che dovrebbe quindi essere compresa tra i 300 e i 480 chilometri con una sola carica.

Per quanto riguarda l’aspetto estetico invece la Model Y dovrebbe somigliare alla Model 3, così come la Model X ha ripreso parecchi tratti dalla Model S. In generale si sa che dovrebbe trattarsi di una berlina due volumi con portellone posteriore, cosiddetta hatchback. Da quanto visto nelle due immagini teaser diffuse tra l’estate del 2017 e l’inizio del 2018, le linee saranno più tozze e meno slanciate, esprimendo maggior forza e robustezza, come si conviene a un vero crossover. Ora non resta che aspettare l’anno nuovo: col 2019 arriveranno sicuramente maggiori dettagli.