Trasporti

VanMoof V, la nuova e-bike a trazione integrale

La società olandese VanMoof ha presentato la nuova VanMoof V, una e-bike – anzi, una hyperbike, come la definisce l’azienda produttrice – che promette di rivoluzionare la mobilità nelle grandi città. La nuova e-bike presentata offre tutto quello che si potrebbe volere da un mezzo di questo tipo: sospensioni complete davanti e dietro, telaio in alluminio, cavalletto integrato, tasto per il turbo e sistema di antifurto, ma la caratteristica più importante è legata alla trazione, che in questo caso è integrale e muove quindi entrambe le ruote, non solo quella dietro.

Grazie a questa caratteristica praticamente unica nel mondo delle e-bike, e in generale delle due ruote, la nuova VanMoof V è in grado di raggiungere facilmente i 50 km/h di velocità massima, la stessa velocità che raggiungono comunemente i motorini 50cc che circolano sulle nostre strade. Come quasi sicuramente saprete, ad oggi una velocità così alta non è legale su una e-bike che circoli su strade pubbliche, ma la società olandese chiede a gran voce di rivedere i regolamenti, in luce dei grossi cambiamenti a livello di mobilità avvenuti a causa della pandemia. VanMoof è convinta che si debba ripensare il traffico delle grandi città, dando più spazio a veicoli che fanno della sostenibilità ambientale uno dei propri punti di forza.

La nuova VanMoof V è alimentata da una batteria 700 Wh e arriverà sul mercato nel corso del prossimo anno, ad un prezzo che sfiora i 3500 €: se da una parte può sembrare un prezzo decisamente alto per una e-bike, paragonabile a quello di uno scooter elettrico di pari potenza, dall’altra bisogna tener conto del fatto che le biciclette, a differenza degli scooter, sono esenti da costi accessori come l’assicurazione RC, il bollo e la revisione. Qualora i regolamenti sulle e-bike e sulla velocità massima consentita sulle strade pubbliche dovessero cambiare, questa e-bike potrebbe tranquillamente sostituire uno scooter per i brevi spostamenti cittadini.