Tom's Hardware Italia
Auto

Volvo XC90 T8 ibrida che si ricarica con le altre auto

Volvo XC90 T8 plug-in ibrida è protagonista di una campagna pubblicitaria che mostra un modo alternativo per la ricarica elettrica.

La nuova Volvo XC90 T8 plug-in ibrida è la prima auto al mondo che (simpaticamente) legalizza il "furto in autostrada". Il colosso svedese è protagonista di una campagna pubblicitaria chiamata "Highway Robbery" che svela una tecnologia innovativa capace di sfruttare il passaggio della auto in autostrada per ricaricare un veicolo.

volvo
Volvo XC90 T8 plug-in ibrida

Nello spot realizzato dall'agenzia Grey New York si vede una Volvo XC90 T8 ai margini di una freeway della Southern California. È parcheggiata in una sorta di stazione di ricarica elettrica che viene alimentata dalle auto che sfrecciano sulla sede stradale. In pratica su una porzione di asfalto è stato montato un tappeto di gomma che nasconde piccole tubature riempite di acqua. I passaggi veloci delle auto producono una compressione che meccanicamente genera energia per ricaricare la Volvo.

Si tratta di una trovata pubblicitaria che nasconde una proposta di innovazione. Per altro gli automobilisti californiani durante le riprese hanno potuto godere di un cartellone elettronico che li ringraziava per l'aiuto offerto.

XC90 T8 Twin Engine Plug in Hybrid

"Abbiamo impiegato mesi per individuare il posto perfetto e sviluppare in pieno la tecnologia", ha spiegato Andreas Dahlqvist, AD di Grey New York. "Abbiamo valutato e testato un gruppo di tecnologie esistenti che consentissero di catturare l'energia dalla strada, ma nessuna si conformava ai nostri scopi". Nella maggior parte dei casi infatti i dispositivi avrebbero richiesto un rallentamento dei veicoli.

Alla fine il team ha deciso di partire da zero e inventare un sistema idraulico, che poi si è dimostrato anche piuttosto efficiente. Si sono persino stupiti che nessuno abbia mai pensato a qualcosa di simile in ambito commerciale.

Per quanto riguarda la Volvo XC90 T8 plug-in ibrida bisogna ricordare che si tratta di un SUV di fascia alta con due motori (termico ed elettrico) e spinotto per ricaricare le batterie attraverso un apposito cavo di corrente. La sinergia delle due unità consente di avere una trazione integrale AWD. Il motore benzina, che agisce sulle ruote anteriori, è un quattro cilindri 2.0 sovralimentato in grado di erogare 320 CV e 400 Nm. Il motore elettrico interviene sulle posteriori e fornisce 87 CV.

Grazie alle tre modalità disponibili (Pure, Hybrid, Power) si può procedere solo con il motore elettrico (poco più di 40 km di autonomia), con entrambi per la massima efficienza oppure sempre entrambi per il massimo delle prestazioni.