Auto

XC40 EV sarà l’auto più sicura mai costruita da Volvo?

È pronto a fare il suo debutto davanti al pubblico, tra circa due settimane, il primo modello 100% elettrico del SUV Volvo XC40. Il nuovo SUV verrà presentato in anteprima nel corso della giornata del 16 ottobre ma continuano ad arrivare alcune importanti informazioni inerenti alle caratteristiche della XC40.

Dunque, la novità riguarda in questo caso la sicurezza e citando le parole di Malin Ekholm, responsabile della sicurezza di Volvo Cars ”Indipendentemente dall’unità che consente a un’auto di muoversi, che si tratti di un motore elettrico o a combustione interna, una Volvo deve comunque garantire la massima sicurezza. La XC40 a trazione esclusivamente elettrica sarà una delle vetture più sicure mai costruite dalla casa”.

Dunque, gli standard di sicurezza dovrebbero restare pressoché invariati, tuttavia è stato necessario progettare nuovamente la vettura rinforzandola soprattutto nella struttura anteriore. Tutto ciò è stato inevitabile a causa dell’assenza del blocco motore. Quindi, dopo aver apportato le modifiche strutturali dovute, sicuramente la nuova Volvo XC40 garantirà la sicurezza necessaria a tutti i passeggeri. Infatti, anche in questo caso è intervenuto Ekholm, affermando quanto segue:

 ”I principi fondamentali in fatto di sicurezza su cui si basa questo modello sono gli stessi che caratterizzano qualsiasi altra Volvo. Un’automobile deve essere progettata per garantire la sicurezza delle persone che sono a bordo”.

Volvo ha cercato di ovviare ad un altro ipotetico problema, vale a dire quello di mantenere intatta la batteria anche il caso di incidente. Il pericolo è stato risolto attraverso la realizzazione di una sorta di gabbia di sicurezza, che sarà necessaria sia per la batteria che per gli stessi passeggeri. Questa specie di gabbia è stata realizzata con un telaio di alluminio estruso, dopodiché è stata posizionata nella parte centrale dell’auto in modo tale che la lamiera all’esterno della batteria si possa deformare in caso di collisione.

In ultimo il posizionamento della batteria, che è situata al di sotto del “pavimento” della vettura, diminuisce di molto la tendenza al ribaltamento grazie all’abbassamento del centro di massa. Ovviamente l’auto è stata rinforzata anche nella parte posteriore dove si trova il propulsore integrato nel pianale della vettura. Anche in questo caso il tutto è stato fatto per ottimizzare la sicurezza a bordo della XC40.