Manager

BlackBerry punta sul Mobile Device Management

Pagina 1: BlackBerry punta sul Mobile Device Management

BlackBerry è stata la prima azienda a realizzare uno smartphone e a farlo come soluzione non come device, mentre il resto dei dispositivi nascono per il consumer. Diego Ghidini, direttore delle vendite lato imprese di BlackBerry in Italia, rivendica la vocazione dell'azienda, rilanciata dalla strategia varata dal nuovo Ceo, John Chen, e rimarcata dagli annunci effettuati al recente Mobile World Congress di Barcellona.

In particolare, pur lasciando qualche perplessità sul destino dei dispositivi (ne parliamo nelle prossime pagine), la strategia è abbastanza chiara e si potrebbe riassumere con un 'ritorno al futuro': "BlackBerry Enterprise Server (BES) 12 riassume 15 anni di esperienza nella gestione in sicurezza della mobility e indirizza le moderne esigenze di BYOD management, containerization e app management", afferma infatti Diego Ghidini, Director Business Sales di BlackBerry in Italia.

"Il dispositivo è solo la punta dell'iceberg: di fatto una commodity, mentre il futuro è nella parte sommersa", continua Ghidini sintetizzando la strategia di BlackBerry nella focalizzazione sul Mobile Device Management (MDM) avanzato, dove il focus è puntato sul sistema operativo.

Quindi gestire qualsiasi dispositivo con iOS, Android e Windows Phone (il supporto per la versione 8 fa parte del nuovo BES 12), oltre, ovviamente, BB10. Questo significa smartphone e tablet oggi, ma, domani, qualsiasi macchina abbia a bordo una SIM e sia equipaggiato con uno dei suddetti e OS e le loro evoluzioni. Un domani in parte già presente, come è stato dimostrato a Barcellona con la "connected car": sono sempre di più, infatti, le auto sulle quali è possibile inserire una SIM.Diego Ghidini, Director Business di BlackBerry

Guarda la videointervista a Diego Ghidini, Director Business Sales di BlackBerry Italia

Ghidini rivendica anche un ruolo da "one shop vendor" per BlackBerry: "Siamo l'unica azienda impegnata a sviluppare tecnologie capaci di coprire l'intero spettro degli utenti mobile, dalle imprese fino all'end-user, e, soprattutto a fornire una soluzione end to end".

Il manager, più precisamente, sottolinea che l'offerta di BlackBerry copre le scelte che le imprese devono prendere in termini di dispositivi, sistema operativo mobile, connessione aziendale sicura (VPN), Mobile Device Management, system integrator che supporta la soluzione in esercizio.

Ancora oggi, nonostante i recenti scossoni, BlackBerry detiene una quota importante del mercato MDM (Mobile Device Management): un'area in crescita, sulla quale il Ceo di BlackBerry punta molto: "Abbiamo messo a punto una nuova strategia per dare stabilità alla società e ricostruire la fiducia dei nostri clienti", ha affermato infatti Chen, rimarcando che i nuovi annunci" dimostrano che BlackBerry sta guardando al futuro con soluzioni per il mercato rivolte soprattutto ai clienti. Queste soluzioni sicure esaltano i nostri punti di forza nell'Enterprise mobility e danno ulteriori strumenti agli utilizzatori per essere ancora più produttivi con tecnologie che abilitano le comunicazioni e l'interazione".

Soprattutto, per rafforzarsi sul MDM e recuperare vecchi clienti, in BlackBerry hanno varato un aggressivo programma di trade-up, promettendo un upgrade gratuito, non solo ai clienti che evolvono a BES10, ma anche alle aziende che hanno soluzioni di device management concorrenti.

Nelle prossime pagine riprendiamo gli annunci di BlackBerry al Mobile World Congress, dal BES 12 ai dispositivi. Ricordiamo al volo, invece, che l'azienda ha anche rilasciato la nuova suite di messaggistica EBBM (Entreprise BlackBerry Messaging), enfatizzandone le caratteristiche di sicurezza, garantita dalla crittografia avanzata.