Manager

Confindustria: più social grazie a IBM

Nicola Ciniero, presidente e amministratore delegato di IBM e Antonella Mansi vice presidente per l'organizzazione di Confindustria, hanno presentato congiuntamente il nuovo portale di Confindustria che si caratterizza per un approccio tecnologicamente avanzato basato sugli strumenti di collaborazione IBM Connections.

"Non è un sistema che intende sostituirsi alle attività delle associazioni territoriali – ha precisato Antonella Mansi –. Infatti, non è pensato per fornire servizi IT, ma per abilitare la comunicazione su tutte le informazioni vitali all'attività di impresa. Il progetto ha richiesto circa un anno e mezzo – ha spiegato Antonella Mansi – e riassume lo spirito di Confindustria che è quello di essere motore di cambiamento per le imprese associate. Si inserisce nel processo di riforma che abbiamo avviato, teso verso l'efficientamento e la riorganizzazione; continuiamo anche a lavorare sul versante dell'organizzazione interna per comprendere sempre meglio le esigenze della base associativa e delle organizzazioni che lavorano con Confindustria".

Nicola Ciniero e Antonella Mansi

Gli obiettivi principali del progetto sono stati due: un riposizionamento di Confindustria sul Web e un miglioramento della comunicazione interna. La realizzazione ha portato a un rinnovo non solo grafico ma strutturale del precedente portale la cui navigazione è stata resa più semplice e intuitiva. Al suo interno sono ospitati contenuti forniti da una comunità molto estesa e variegata costituita da istituzioni, media e Confindustria stessa, organizzati secondo nove tematiche caratteristiche dell'attività dell'associazione.

A ogni utente è associato un profilo da cui è possibile ottenere informazioni dettagliate su chi fa cosa all'interno di Confindustria e tramite il quale è possibile, in modo semplice e intuitivo, accedere, condividere e modificare documenti ed effettuare discussioni nei forum dedicati.

Il progetto ruota attorno a due elementi della tecnologia IBM: il motore di portale IBM WebSphere Portal e le soluzioni di collaborazione unificata della famiglia IBM Connections. Questi componenti tecnologici sono stati personalizzati per interagire insieme in modo ottimale e in accordo alle esigenze funzionali all'attività di Confindustria. Oltre alla componente tecnologica, IBM ha svolto attività legate alla pianificazione del percorso di adozione della soluzione.

"IBM è stato il primo ad adottare queste tecnologie – ha precisato Nicola Ciniero – che vengono utilizzate con successo quotidianamente dai suoi 440mila dipendenti e in modo crescente anche con clienti e partner. In un contesto come quello di Confindustria caratterizzato da un eterogeneità molto spinta per tipo e dimensione degli associati queste tecnologie di collaborazione accelerano la comunicazione, permettendo di disporre delle informazioni in modo non filtrato e in tempo reale. Il nuovo portale di Confindustria mette a disposizione questi strumenti anche delle aziende più piccole".

La piattaforma di social collaboration attualmente è accessibile a circa 2mila utenti e conta una media di circa 6mila visite al mese. I prossimi obiettivi sono di estenderne l'uso a tutto gli associati e, nel contempo, di predisporre un'integrazione naturale tra il portale Web e la piattaforma Social.