Tom's Hardware Italia
Scenario

Cosa dice il nuovo Veeam Cloud Data Management Report 2019

Lo studio Veeam Cloud Data Management Report 2019, ha messo in evidenza, intervistando oltre 1.500 leader di business e IT in 13 paesi, le problematiche professionali che possono scaturire da una cattiva gestione dei dati. L’ultimo decennio è stato caratterizzato da una vera e propria esplosione delle informazioni prodotte dal business, in modalità più o […]

Lo studio Veeam Cloud Data Management Report 2019, ha messo in evidenza, intervistando oltre 1.500 leader di business e IT in 13 paesi, le problematiche professionali che possono scaturire da una cattiva gestione dei dati.

L’ultimo decennio è stato caratterizzato da una vera e propria esplosione delle informazioni prodotte dal business, in modalità più o meno grezza. Entro il 2025, non a caso, le aziende produrranno oltre 175 zettabyte di dati ogni anno, ossia un numero di oltre due terzi rispetto al 2018.

Urge dunque una necessità, quella di manipolare con attenzione tali elementi, per far si che non si trasformino da opportunità a rischio.

Secondo la ricerca di Veeam Software, leader nella fornitura di soluzioni di Backup che abilitano il Cloud Data Management, il 73% delle organizzazioni ammette di non essere in grado di garantire agli utenti un accesso ininterrotto a dati e applicazioni.

Una scarsa gestione di questi può costare ad un’azienda fino a 20 milioni di dollari l’anno, numero che evidenzia l’impatto devastante che le interruzioni possono avere su fatturato, produttività e fiducia da parte dei consumatori. Lo studio afferma che le organizzazioni maggiormente pronte non sono poche: il 72% prevede di adottare strategie di Cloud Data Management, sfruttando le possibilità offerte dal cloud ibrido, per avere successo e ottenere un maggior valore.

Viviamo in un’era caratterizzata dai dati e l’imperativo per le aziende è quello di proteggerli, gestendoli in modo tale che siano sempre disponibili e sfruttandone il valore per generare crescita. Tutto questo non è più un lusso per pochi, ma una vera e propria necessità di business. Esistono significative opportunità e un reale vantaggio competitivo per coloro che gestiscono i dati in modo efficace. È opportuno chiedersi se si è fiduciosi nel fatto che i dati di business saranno sempre disponibili. Se non si è certi di questo, è tempo di agire e il nostro studio dimostra che molti non stanno agendo in modo sufficientemente veloce – ha commentato Ratmir Timashev, co-founder and Executive Vice President (EVP) of Sales & Marketing di Veeam.