Software & Hardware

I dati nello sport, una risorsa sempre più indispensabile

L’importanza dei dati nello sport è sempre stata considerevole. Per alcuni, per esempio la Formula 1, sembra abbastanza scontato: una volta equipaggiate le vetture con i sensori adeguati, è possibile raccogliere migliaia di informazioni che poi possono essere elaborate, per esempio attraverso algoritmi di intelligenza artificiale. 

I dati nello sport: sempre più approfonditi e presenti

Tuttavia, non ci si ferma sicuramente all’ambito degli sport basati sulla tecnologia. Per esempio, chi segue gli sport americani sa perfettamente quanto le statistiche siano una parte fondamentale del divertimento, praticamente da sempre. In Europa e nel calcio i dati non sono parte dell’intrattenimento. Almeno non con la diffusione e la profondità che hanno, per esempio, nel football americano statunitense. Ma questo non significa che il loro uso nella gestione e il management siano poco diffusi, tutt’altro

Ce lo ha ricordato Pure Storage  nel corso del webinar Score with data, in cui si è discusso dell’importanza dei dati in ambito calcistico, con un ospite d’eccezione: il campione, ex calciatore e ora allenatore Ruud Gullit. Nel corso dell’evento si è parlato in modo piacevole e diffuso di come lo scenario della raccolta e gestione dei dati sia cambiato nell’esperienza del campione e nel mondo del calcio in generale. 

I dati negli ultimi anni si sono evoluti e vengono utilizzati sia per migliorare la qualità degli allenamenti sia, per esempio, per elaborare tattiche e migliorare le strategie di scouting. 

Tutto questo senza dimenticare l’importanza delle soluzioni tecniche, che hanno ricordato i due partner dell’evento: Pure Storage e Vertica. Buona parte di quello che oggi è possibile fare con i dati infatti lo è esclusivamente grazie a infrastrutture adeguate e strumenti di analytics avanzati.

Un aspetto interessante è emerso proprio dalle parole di Ruud Gullit che ha sottolineato come i dati, per quanto fondamentali, possano essere sfruttati con successo solo se conciliati con l’esperienza sul campo. Una modalità che in qualche modo ci riconduce all’approccio Human in the loop che oggi, a detta degli analisti, è quello in grado di garantire i migliori risultati.

I dati oggi sono fondamentali in ogni sport

Pure Storage oggi ha all’attivo diverse collaborazioni in ambito sportivo, che ci ricordano come, anche nei contesti più diversi, l’accesso alle informazioni sia diventato una necessità primaria. Per esempio il supporto offerto al team di F1 Mercedes-AMG Petronas Motorsport ha permesso di stabilire nuovi record grazie all’accesso a dati strategici, migliorando le prestazioni delle vetture e riducendo i costi.

Nel campo dell’organizzazione, Pure ha supportato la squadra di baseball americana San Francisco Giants, nel ridurre i costi IT migliorando al contempo l’esperienza di gioco per i fan.

Infine, per quanto riguarda la logistica, Pure Storage ha supportato Solidéo, l’agenzia incaricata per la fornitura delle infrastrutture dei Giochi Olimpici del 2024 a Parigi, offrendo gli strumenti per la gestione di enormi moli di dati necessari per la realizzazione delle strutture che ospiteranno gli sportivi e lo staff olimpico tra tre anni.