IT Pro

HP OneView: Cambia la piattaforma di gestione

HP ha annunciato oggi HP OneView, una piattaforma di gestione dell’infrastruttura per gli ambienti HP Converged Infrastructure ispirata al mondo consumer. Con il suo sviluppo HP si è posta l'obiettivo di semplificare le mansioni più elementari a sostegno di tutti i processi nel data center, in modo da permettere ai team IT di migliorare consistentemente le operazioni e contemporaneamente ridurre i costi conseguenti ad errori manuali che possono causare dei fuori servizio non pianificati.

"L’attuale modello di gestione dell’infrastruttura è strettamente vincolato al passato e HP OneView costituisce il primo passo verso un radicale ripensamento dell’intero approccio alla gestione dell’infrastruttura nel data center", ha affermato Tom Joyce, Senior Vice President e General Manager, Converged Systems di HP.

Tom Joyce

Sviluppata per i server HP BladeSystem, HP ProLiant Generation 8 (Gen8) e HP ProLiant Generation 7, la soluzione HP OneView, ha spiegato HP, ingloba una tecnologia software e server che mette a disposizione degli amministratori IT un’unica piattaforma di gestione e che in quanto tale favorisce la collaborazione e la comunicazione tra i diversi team del data center.

La nuova interfaccia utente intuitiva e l’intelligence che ne sta alle spalle permette, osserva HP, di semplificare le attività ordinarie quali le operazioni di implementazione, aggiornamento, migrazione e risoluzione dei problemi, che, secondo la società, si riducono in termini di tempistiche, passando da alcune ore o giorni a qualche minuto.

Ad esempio, ha spiegato HP, la fornitura degli hypervisor per 16 server, con i tool tradizionali richiede 2 ore e cinquanta minuti del tempo di un amministratore, mentre con HP OneView bastano solo 14 minuti. Il processo di soppressione di una rete vLAN (virtual Local Area Network) con HP OneView richiede solo 4 step e impegna un amministratore per soli 30 secondi, mentre con i tool tradizionali sono necessari 480 step e più di 2 ore di lavoro.