Software & Hardware

Il futuro intelligente di Nice poggia sul cloud di Microsoft

Nice, multinazionale italiana attiva nel campo della Home Automation, Home Security e Smart Home, ha annunciato l’avvio di una partnership con Microsoft, per l’integrazione dei servizi cloud di Redmond.

Le soluzioni della transalpina, adottano infatti la piattaforma di Customer Relationship Management Dynamics 365, con l’obiettivo di affrontare le sfide del mercato del futuro, ottimizzare l’efficienza dei processi di business e migliorare l’approccio ai clienti, sia in Italia che all’estero.

Grazie al supporto strategico di Microsoft e del partner EY, il progetto coinvolgerà nel prossimo biennio oltre 20 paesi e 500 utenti dell’area Vendite, Marketing, Servizi After Sales, con il vantaggio di poter fare affidamento su un sistema coordinato e omogeneo e di condividere dati strategici per l’impresa.

Lo scopo di Nice è incrementare le opportunità di business del 25%, consolidando la propria quota di mercato e sostenendo il rapido ritmo di crescita degli ultimi anni, anche grazie a un linguaggio comune e metriche condivise. Non a caso, l’iniziativa di implementazione è stata già avviata in Italia e nel Regno Unito e proseguirà nei mesi seguenti coinvolgendo le altre filiali a livello globale.

“Nice è cresciuta rapidamente negli ultimi anni, basti pensare che le nostre soluzioni vengono vendute in più di 100 Paesi con un fatturato di oltre 368 milioni di Euro nel 2018 e in crescita 2019, grazie anche alle recenti acquisizioni – ha spiegato Massimo Riggio, Chief Marketing Officer del gruppo Nice – in questo scenario è necessario puntare sull’innovazione e dotarsi di strumenti per una gestione efficiente e coordinata, che semplifichino la condivisione di informazioni strategiche tra le diverse aree di business. Nell’ambito di un più ampio piano di trasformazione digitale, abbiamo quindi scelto di puntare sul cloud computing adottando la piattaforma di CRM Dynamics 365, quale ulteriore alleato a supporto del nostro forte percorso di crescita”.