Manager

Irisco sceglie Ricoh per innovare la stampa

Print-on-demand, personalizzazione, servizi just-in-time e ampiezza d'offerta sono alcuni dei punti al centro della proposta di Irisco, azienda di Empoli (FI) con competenze consolidate nel mercato dei servizi di stampa. Irisco, ha spiegato la società, gestisce tutte le fasi del processo: lo sviluppo software, l'elaborazione dei dati, la preparazione del file alla stampa, fino all'imbustamento e alla postalizzazione.

"L'innovazione è al centro della nostra offerta – ha illustrato Luca Pacciani, responsabile Grafica e Digital Print di Irisco – e grazie alle differenti tecnologie installate siamo in grado di soddisfare tutte le richieste in tempi molto brevi. Scegliere il giusto partner tecnologico è fondamentale per proporre applicazioni sempre nuove e servizi a valore aggiunto. Ricerchiamo fornitori che siano qualificati, affidabili e che rispondano a tutte le nostre esigenze in termini di tecnologia, servizi di consulenza, assistenza tecnica e manutenzione. Per questo ci siamo rivolti a Ricoh".

Luca Pacciani Irisco
Luca Pacciani – Irisco

 
Per quanto riguarda il mondo del colore, lo stampatore è stato tra i primi in Italia ad aggiungere al parco macchine esistente Ricoh Pro C7100X, soluzione per la stampa digitale a colori a foglio singolo. Il quinto colore è utile ad esempio per la nobilitazione delle stampe e per la produzione di packaging..
 
Nell'ambito del grande formato Irisco ha invece adottato Ricoh Pro L4100 Latex nella configurazione a sette colori (CMYK, bianco, arancio e verde). Si tratta di una soluzione per il mercato Graphic Arts adatto per applicazioni grafiche indoor e outdoor.

L'azienda di Empoli utilizza la soluzione per la produzione di carta da parati, tendaggi, borse e di tutto il materiale che serve per l'allestimento di punti vendita o per l'organizzazione di eventi (poster, pannelli, strutture espositive, totem e roll-up).

"Siamo molto soddisfatti di questa soluzione che ci consente di espandere le nostre attività con un occhio di riguardo all'ambiente e all'ecosostenibilità", ha osservato Luca Pacciani.

Gli inchiostri latex di Ricoh Pro L4100 sono infatti inodori, rilasciano un basso livello di Volatile Organic Compounds e la bassa temperatura di polimerizzazione riduce i consumi energetici.