Scenario

Juniper, questi sono i trend e le previsioni IT per il 2021

Come di consueto in questa parte dell’anno, Juniper Networks rilascia i suoi trend per l’anno prossimo. Un anno che, ovviamente, sarà la diretta conseguenza degli ultimi 12 mesi, in termini di accelerazione di certe tecnologie e ripensamento di altre, forse meno importanti per il business e i vari settori IT. Per Juniper, ad esempio, la tracciabilità dei contatti sarà la priorità per le aziende: con le tempistiche di ritorno al lavoro, le società dovranno dedicare tempo e risorse per riportare i dipendenti in ufficio in sicurezza, con un’efficace tecnologia di tracciamento dei contatti che gioca un ruolo significativo.

«Lo scenario SD-WAN diventerà sempre più importante per i reparti IT, la strategia aziendale e la pianificazione poiché molte aziende daranno la priorità alla creazione di piccoli micro-uffici rispetto a grandi campus. Per i team IT, ciò significa una maggiore enfasi sull’esperienza dei dipendenti e degli utenti finali verso il cloud. Ci sarà un aumento della spesa per le apparecchiature di rete: la pandemia ha creato un ambiente di maggiore domanda di rete per connettività ad alta velocità e larghezza di banda per fornire soluzioni robuste e praticabili per i dipendenti a casa. Ciò rappresenta un’opportunità per le società di telecomunicazioni di raggruppare servizi e gestire in modo coerente SD-WAN e servizi a valore aggiunto, come la geolocalizzazione basata sulla posizione».

juniper

La convergenza delle tecnologie di rete e di localizzazione giocherà un ruolo importante sia nel settore sanitario che nel commercio al dettaglio, secondo quanto si legge nel report di previsione. I volumi degli e-commerce globali sono aumentati del 71% durante i vari lockdown e la pandemia ha accelerato la trasformazione digitale delle imprese di circa cinque anni. Le persone compreranno più online di quanto fatto sinora, aspettandosi maggiore sicurezza. In che modo? Magari con il ritiro dei prodotti presso i pick-up point o la consegna direttamente a domicilio, anche di quei beni acquistati di norma di persona, come medicinali e cura della persona.

Parlando più strettamente di networking, la visibilità e l’analisi della rete saranno fondamentali per ottimizzare le esperienze degli utenti: visibilità e analisi forniscono ai team IT i dati necessari per ottimizzare la rete aziendale. «Questo approccio basato sui dati consente ai team IT di identificare in modo proattivo e risolvere rapidamente i problemi di prestazioni della rete, garantendo costantemente la migliore esperienza dell’utente finale».

Non a caso, un recente sondaggio indipendente condotto per conto di Juniper di un migliaio di CIO e CISO in nove paesi mostra che molte applicazioni mission-critical dipendono dalle prestazioni della rete, anche quando i dipendenti lavorano in remoto. Gli intervistati in EMEA affermano che il 56% delle applicazioni mission-critical utilizzate dai dipendenti della loro organizzazione dipende dalla rete e dalle prestazioni.

«Per questo, la rete del prossimo decennio si baserà su moderne architetture cloud: l’agilità sarà più importante che mai per l’esperienza del cliente e l’unico modo per ottenerla è costruire il network in un ambiente cloud moderno in grado di eguagliare la velocità di innovazione del team di trasformazione digitale di un’azienda. Con Wi-Fi 6E e LTE a portata di mano, le aziende avranno più opzioni wireless che mai: la connettività mobile sta diventando una necessità per qualsiasi paese e per la prosperità economica dei suoi cittadini (per non parlare dell’accesso a uno “stile di vita digitale”)».

Più connettività però vuol dire anche maggiori rischi. «La pandemia ha evidenziato lacune nelle posizioni di sicurezza della rete che nessuno avrebbe potuto prevedere. Le reti domestiche non protette, l’uso di BYOD e le operazioni in silos hanno reso le minacce precedentemente visibili sulle reti aziendali ora invisibili, nascoste nelle maglie domestiche. I criminali informatici hanno approfittato di questa superficie di attacco ampliata per lanciare attacchi di phishing, vishing e ransomware».

In un recente sondaggio indipendente condotto per conto di Juniper su un migliaio di CIO e CISO in nove paesi, il 71% nella regione EMEA ha dichiarato che alla luce della recente pandemia, la rete e la sicurezza dell’organizzazione a volte hanno avuto difficoltà in termini di richieste di sicurezza aggiuntiva. La necessità per i dipendenti di lavorare da remoto rimarrà ma le organizzazioni devono ripensare al modo in cui si approcciano alla sicurezza per supportare questo nuovo paradigma».